Nuova svolta alle Generali: Caltagirone fuori dal patto

Nordest Economia ECONOMIA

Si tratta di investitori non guidati da mire di controllo, ma solo di rivalutazione finanziaria della partecipazione

Nell’occasione spiccò il peso di Vanguard, che tramite i suoi fondi arrivava al 2,12% di Generali.

Vista così sembrerebbe una clamorosa rottura, destinata a spianare la strada al successo di Piazzetta Cuccia nell’assiste del 29 aprile.

Investimenti Assicurazioni Generali, veicolo promosso nel 2006 da Mediobanca proprio per investire nella compagnia triestina e partecipato dalle famiglie Lavazza, Gavio e Valsabbia. (Nordest Economia)

Se ne è parlato anche su altre testate

Le società del gruppo Caltagirone hanno già comunicato ieri alla Delfin (Del Vecchio) e alla Fondazione Crt tale recesso “unilaterale e con effetto immediato” dell'accordo stretto, che contava nel complesso più del 16% del capitale della compagnia triestina. (Milano Finanza)

Il motivo è che si ritiene «ormai superata la funzione cui era preordinato il patto», che oggi, complice l’intenso giro di acquisti effettuati dallo stesso Caltagirone e da Del Vecchio, assomma il 16,2% delle Generali. (La Stampa)

Nuovo colpo di scena nell'intricata trama della vicenda Generali: oggi le società del Gruppo Caltagirone hanno comunicato il recesso unilaterale - con effetto immediato - dal Patto parasociale sottoscritto il 10 settembre con Delfin, la holding di Del Vecchio, e Fondazione Crt. (msn.com)

Una propria lista per il rinnovo del cda. In una lettera inviata all’amministratore delegato di Delfin, Romolo Bardin, e al presidente di Fondazione Crt, Giovanni Quaglia – le societ con le quali Francesco Gaetano Caltagirone primo azionista privato di Generali, il gruppo Caltagirone spiega di ritenere ormai superata la funzione cui il patto era preordinato, per si intende favorire la consultazione delle parti in vista delle determinazioni da assumere in occasione della prossima assemblea di Generali. (GameGurus)

La motivazione, si legge in una nota del Gruppo, è che si […] (Il Fatto Quotidiano)

Francesco Caltagirone recede dal patto di consultazione sulle Generali Assicurazioni e presenta una lista propria per il Consiglio di Amministrazione della compagnia. (Il Giornale d'Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr