Facebook, ecco le aziende che si sono unite al boicottaggio del social

Facebook, ecco le aziende che si sono unite al boicottaggio del social
Sky Tg24 Sky Tg24 (Economia)

Oltre 150 aziende si sono unite alla campagna Stop Hate For Profits, nata per contrastare l’odio in rete, e hanno rimosso le proprie inserzioni pubblicitarie dal social.

Le altre aziende. Queste preoccupazioni sono condivise da molte delle aziende che hanno deciso di partecipare al boicottaggio.

Ne parlano anche altre testate

n'altra brutta notizia per Facebook: Microsoft ha deciso di sospendere gli annunci pubblicitari su scala mondiale sul social e su Instagram. Zuckerberg, negli scorsi giorni, aveva provato a limitare i danni ma sono già un centinaio gli inserzionisti che si sono tirati indietro. (Ticinonline)

C'è Coca-Cola, poi Levi Strauss, Uniliver, Honda, Verizon. In particolare su quelle di Mark Zuckerberg — dunque Facebook e Instagram — accusate di non fare abbastanza per contrastare i contenuti razzisti e che fomentano l'odio. (Corriere della Sera)

La società continuerà a pubblicare post sui social media senza promozioni a pagamento. La campagna, inizialmente solo negli Stati Uniti, si prepara ora a diventare globale. (La Stampa)

Tuttavia, a differenza dei molti inserzionisti che hanno recentemente aderito alla campagna di boicottaggio di Facebook, Microsoft è preoccupata per dove vengono mostrati i suoi annunci, non per le politiche di Facebook. (Rai News)

Capossela ha però specificato di essere in costante contatto con i vertici di Facebook e di Instagram per poter riprendere in futuro le attività, una volta risolte queste problematiche. A rivelare la notizia è stato Axios che ha citato una chat interna in cui il responsabile marketing dell’azienda Chris Capossela annunciava l’interruzione a partire dallo scorso maggio. (Corriere della Sera)

Lo riferisce Bloomberg citando una persona a conoscenza dei fatti. Stando alla fonte, Microsoft avrebbe messo in pausa gli spot in Usa già dal mese di maggio, per poi estendere la misura a livello globale. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr