ACCPI. SALVATO: «DAL TOUR DE FRANCE A TOKYO2020 MASSIMA STIMA PER I CORRIDORI»

ACCPI. SALVATO: «DAL TOUR DE FRANCE A TOKYO2020 MASSIMA STIMA PER I CORRIDORI»
Altri dettagli:
TUTTOBICIWEB.it SPORT

Mentre applaudiamo Tadej Pogacar sugli Champs-Élysées parte della squadra azzurra è già in volo verso il Giappone dove settimana prossima inizieranno i Giochi Olimpici più attesi di sempre.

Si conclude oggi uno stupendo Tour de France che incorona un giovanissimo campione che si è confermato in maglia gialla.

Se si ha la certezza che qualcuno bari bisogna denunciare, gettare fango senza prove crea solo un danno a tutto il movimento

Gli azzurri impegnati alla Grande Boucle erano pochi ma si sono fatti valere andando in fuga, lottando per la top ten e lavorando per i propri capitani. (TUTTOBICIWEB.it)

Ne parlano anche altre fonti

Il belga, però, non lascia spazio alle transenne, Cavendish deve smettere di pedalare e non rimonta più, dovendo dire addio alle 35 vittorie di tappa al Tour e "accontentarsi" della maglia verde Dopo aver conquistato il Mont Ventoux ed essersi imposto nella cronometro di Saint-Emilion, Wout Van Aert si impone anche nel traguardo più ambito da qualsiasi sprinter: quello dei Campi Elisi. (TUTTOBICIWEB.it)

Volata doveva essere e volata è stata, lanciata come di consueto dalla Deceuninck Quick-Step: questa volta però Mark Cavendish non è riuscito a seguire il pesce pilota Morkov, rimanendo chiuso. Appena entrati nel circuito finale di Parigi però l’andatura si è alzata e sono iniziati gli scatti. (OA Sport)

Che resta a Cavendish nel trionfo di un ritorno che avrebbe voluto coronare con una cinquina a Parigi. Qualcuno è già pronto a scommettere per un suo ritorno al Tour de France per battere il record di tal Eddy Merckx (Cyclinside)

Tour de France 2021: Mont Ventoux, cronometro e Campi Elisi. Wout Van Aert vince ovunque e cambia il ciclismo

Stasera ho il volo per il Giappone, dovrò recuperare delle energie, ma vittorie del genere fanno passare tutta la stanchezza Wout van Aert rovina la festa di Mark Cavendish sugli Champs-Èlysèes. (OA Sport)

Dopo aver vinto in montagna e a cronometro, il portacolori della Jumbo – Visma conquista anche una tappa allo sprint. Ovviamente non tardano ad arrivare gli scatti, portando Brent Van Moer (Lotto Soudal), Michal Valgren (EF Education-Nippo) e Ide Schelling (Bora-hansgrohe) a guadagnare una ventina di secondi. (SpazioCiclismo)

Il belga, peraltro, sarà il leader di una delle due Nazionali faro nella prova in linea. E dopo questa fantastica Grande Boucle, arriverà il momento clou della stagione di Van Aert: Tokyo 2021. (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr