Sanzione da 2,5 milioni per Deliveroo

Ticinonline ECONOMIA

Per mettersi in regola, la società dovrà modificare il trattamento dei dati dei lavoratori adeguandosi, entro tempi determinati, alle prescrizioni dell'autorità.

Le violazioni sono state descritte dal Garante come «numerose» e «gravi» e riguardano sia la normativa della privacy europea che quella nazionale.

Dagli accertamenti è emersa anche poca trasparenza riguardo agli algoritmi utilizzati per la gestione dei rider: sia per l'assegnazione degli ordini sia per la prenotazione dei turni di lavoro effettuati

A quanto indicato in un comunicato, Deliveroo effettuava «un minuzioso controllo sulla prestazione lavorativa dei rider» attraverso la continua geolocalizzazione del loro dispositivo e mediante «la conservazione di una elevata mole di dati personali». (Ticinonline)

Se ne è parlato anche su altre testate

(HelpMeTech)

In pratica, secondo il garante, Deliveroo ha violato norme nazionali ed europee sulla privacy, disposizioni dello Statuto dei lavoratori e della recente regolamentazione a tutela di chi lavora con le piattaforme digitali. (L'Unione Sarda.it)

Migliora la privacy e aumenta la sicurezza. (HelpMeTech)

Il Garante della Privacy ha inflitto a Deliveroo una sanzione di 2,5 milioni di euro per violazione del GDPR e l’uso discriminatorio degli algoritmi. (HelpMeTech)

I tanto discussi media che si autodistruggono sono finalmente in rampa di lancioRead More L'articolo (HelpMeTech)

Al debutto su WhatsApp la possibilità di inviare contenuti multimediali che possono essere aperti una volta sola prima dell’eliminazione automatica. (HelpMeTech)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr