Un aereo che trasportava una ventina di paracadutisti è precipitato in Tatarstan

Ticinonline ESTERI

L'aereo trasportava 23 persone, 21 delle quali erano paracadutisti.

I primi soccorritori e i pompieri intervenuti sarebbero riusciti a estrarre sette superstiti dalla carlinga dell'aereo, mentre 16 persone avrebbero perso la vita.

Un elicottero sta trasportando le squadre di soccorso sul posto, come dichiarato dal servizio stampa del Ministero delle situazioni di emergenza

n Let L 410 Turbolet, di proprietà di un aero club, è precipitato nella città di Menzelinsk in Tatarstan (Ticinonline)

Ne parlano anche altre fonti

Secondo fonti locali, almeno una persona, tra i sopravvissuti è in gravi condizioni. Questa mattina in Russia, si è schiantato al suolo un aereo che apparteneva alla Società di volontariato per assistenza all’Esercito, all’Aviazione e alla Marina russa. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

La prima cosa che abbiamo visto quando siamo arrivati è stato un aereo distrutto». Russia – Precipita aereo con paracadutisti, 16 morti. Un incidente aereo ha avuto luogo ieri mattina intorno alle 10 nella regione di Kemerovo, in Russia. (Torrechannel)

A bordo del velivono c'erano 22 persone: il pilota e il copilota entambi deceduti, e 20 passeggeri di cui 14 hanno perso la vita. Il velivolo Let L-410UVP/E3 era di proprietà di Dosaaf, un'associazione di volontari pe (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

Il Ministero della Salute e le autorità governative hanno confermato la notizia dell’incidente, affermando che 16 persone hanno perso la vita. Purtroppo 16 di loro sono deceduti, mentre altre 6 persone sono state estratte vive dal relitto del velivolo, che si è spezzato a metà. (Fidelity News)

Non è chiaro se il velivolo, un Let L-410 Turbolet, stesse effettuando un atterraggio d’emergenza. Le persone tratte in salvo sono sette. (ErreEmme News)

A bordo del velivolo c’erano 22 persone, sette delle quali sono state tratte in salvo dai soccorsi La sciagura è avvenuta nella repubblica di Tatarstan (centro). (Il Giornale di Vicenza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr