Dakar 2022 / Auto, tappa-11: ancora Audi con Sainz, Al-Attiyah controlla

Dakar 2022 / Auto, tappa-11: ancora Audi con Sainz, Al-Attiyah controlla
FormulaPassion.it SPORT

Pilota Auto Tempo/Distacco 1 N. Al-Attiyah Toyota 36h 49’51” 2 S. Loeb BRX +28’19” 3 Y.

Il pilota Toyota in classifica generale ha 28 minuti di vantaggio sul portacolori della BRX da amministrare domani nell’ultima tappa.

Al Rajhi Toyota +1h 03’43” 4 O. Terranova BRX +1h 31’29” 5 G. De Villiers Toyota +1h 44’11” 6 J. Przygonski Mini +1h 51’57” 7 M. Serradori Century +2h 34’19” 8 M. Ekstrom Audi +2h 39’57” 9 C. (FormulaPassion.it)

Ne parlano anche altri media

In totale 501 i chilometri affrontati dai piloti, conclusi con la vittoria di Kevin Benavides che precede di un soffio - appena 4 secondi - Sam Sunderland. Mathia Walkner è quarto e segue la Hero di Rodrigues, l'austriaco è terzo in classifica generale staccato da Quintanilla da appena 23 secondi. (Moto.it)

Nessun italiano nella top20 di oggi, riportata a seguire. (Automoto.it)

Ne sanno qualcosa i concorrenti della Dakar 2022, costretti a far fronte a varie problematiche a cui la Maratona nel deserto sottopone costantemente. L’undicesima e penultima tappa, percorrendo Bisha nei suoi 346 km di speciale, ha messo a dura prova i primattori del rally raid più famoso del mondo. (OA Sport)

Benavides vince l'11 tappa, Van Beveren si perde, Sunderland leader, 17° Petrucci

Benavides, Barreda, Quintanilla, Klein, Sunderland, Walkner tutti i protagonisti di questa Dakar 2022 al termine dell'11esima tappa dicono più o meno la stessa cosa: è stata la speciale più dura. Contento della tappa anche Walkner che ora è il favorito per il gradino più alto della Dakar 2022. (Moto.it)

petrucci 17°. L'argentino della Ktm conquista la penultima tappa: il britannico della GasGas comanda la generale, diciassettesimo Petrucci. Getty Images. MOTO. La quarta volta è quella buona: dopo tre podi, arriva la prima vittoria in questa Dakar per Kevin Benavides. (Sport Mediaset)

Chi ha fatto da apripista, come nel caso di Price, Barreda e Van Beveren, si sono poi ritrovati a dover rincorrere, incassando distacchi importanti a tal punto da finire tutti e tre fuori dalla top ten. (GPOne.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr