La BMW i4 è la nuova safety car della Moto E - AlVolante

AlVolante ECONOMIA

La BMW i4 M50 si differenzia per le grandi prese d’aria sul paraurti anteriore, per gli specchietti con le calotte aerodinamiche, oltre che per delle prese d’aria posizionate nella parte bassa dei passaruota anteriori

La nuova safety car è basata sulla BMW i4 M50 e si caratterizza per due motori elettrici, uno collocato sull’asse anteriore, uno su quello posteriore, per un totale di 544 CV, con 795 Nm di coppia, e autonomia dichiarata fino a 510 km (la batteria è da 83,9 kWh). (AlVolante)

Su altre testate

MotoGP: BMW svela la sua primissima “safety car” elettrica. Questa è la i4 M50, recentemente svelata e vestita appositamente per il suo ruolo di leader. L’unica auto elettrica ufficiale della MotoGP (MotoE) sarà ora silenziosa e priva di emissioni. (MotoriSuMotori)

La nuova safety car per la FIM Enel MotoE World Cup si basa sulla BMW i4 M50 che debutterà nella sua versione stradale a novembre 2021. Non potrebbe esserci una safety car più appropriata per la MotoE della BMW i4 M50: pura performance, completamente elettrica (FormulaPassion.it)

Non potrebbe esserci una safety car più appropriata per la MotoE della BMW i4 M50 – prestazioni pure, completamente elettrica BMW M GmbH, l’Official Car of MotoGP, presenterà la nuova BMW i4 M50 Safety Car per la FIM Enel MotoE World Cup al Bitci Motorrad Grand Prix von Österreich il 15 agosto al Red Bull Ring. (Epaddock)

Per quanto riguarda il lancio sul mercato della BMW i4 M50, è previsto per novembre. La BMW i4 M50 non è la prima Safety Car completamente elettrica del BMW Group, poiché la MINI Electric Pacesetter presentata lo scorso marzo è impegnata nel campionato ABB FIA Formula E (Autoprove.it)

A questa preoccupazione va aggiunta poi quella legata all’aumento dei prezzi delle materie prime, che rischia di compromettere le buone performance della società tedesca. Cauto ottimismo in casa BMW in vista della seconda metà dell’anno. (FormulaPassion.it)

Il campionato MotoE (FIM Enel MotoE World Cup, dal 2019 parte del Moto GP) avrà una safety car con la spina e a zero emissioni: la Bmw i4 M50. Per le safety car il gruppo Bmw ha realizzato una doppietta a batterie. (l'Automobile - ACI)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr