Ralf Schumacher su Vettel: "Lasci perdere il resto e pensi a divertirsi"

Ralf Schumacher su Vettel: Lasci perdere il resto e pensi a divertirsi
Approfondimenti:
Autosprint.it SPORT

GP Emilia-Romagna, attesi aggiornamenti sulla Red Bull. . AMR21 in cerca di una soluzione. Ralf ha poi aggiunto: "Non puoi trasformare una mucca in una tigre dall'oggi al domani

Per Sebastian Vettel è stato un inizio di stagione da incubo.

Ricetta semplice. Per Ralf, la soluzione è piuttosto immediata: "Dovrebbe solo sedersi in macchina e divertirsi.

Forse dovrebbe abbandonare tutti i suoi altri nuovi interessi (Ralf si riferisce all'impegno di Vettel sul tema dell'ambiente), allacciarsi le cinture e divertirsi alla guida. (Autosprint.it)

Ne parlano anche altri giornali

Mick Schumacher, alla prima esperienza in Formula 1, deve fare i conti con una Haas disastrosa. Ralf Schumacher ha commentato l’esordio in Formula 1 di suo nipote Mick. (Newsf1)

“La Haas è il fanalino di coda del circus – ha precisato Ralf Schumacher –. Ralf Schumacher, che con le scuderie Jordan, Williams e Toyota ha partecipato a 182 GP in Formula 1, non vuole che ci siano aspettative troppo pesanti sul nipote Mick (figlio di suo fratello Michael). (La Gazzetta dello Sport)

Ad F1-insider.com, Ralf Schumacher torna a parlare di Sebastian Vettel e dei suoi primi problemi con l'Aston Martin: "Capisco la sua frustrazione, gli auguro di avere ad Imola un weekend pulito, ovvero il contrario di quanto avvenuto in Bahrain. (F1-News.eu)

Formula 1 / Ralf Schumacher onesto: "La mia carriera partita grazie a Michael e Willy Weber"

Ralf Schumacher, che con le scuderie Jordan, Williams e Toyota ha partecipato a 182 GP in Formula 1, non vuole che ci siano aspettative troppo pesanti sul nipote Mick (figlio di suo fratello Michael). Inizialmente è emozionante per tutti vedere Mick guidare, poi però diventerà normalità e ci si dovrà abituare all’idea che spesso sarà fra gli ultimi. (Corriere Quotidiano)

Mick ha già dimostrato nella Formula 2 di essere un pilota intelligente, che fa pochi errori” Alla lunga sarà difficile per Mick. (Tuttosport)

Non credo proprio ecco. Poi sono stato bravo a non deludere, vincendo a Macao in una gara prestiguoso e nel 1996 in Formula Nippon mi sono ben comportato. (F1-News.eu)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr