Rieti, Green pass obbligatorio al lavoro: le regole e le sanzioni previste

ilmessaggero.it INTERNO

Mercoledì 13 Ottobre 2021, 00:10. RIETI - Qualcuno, prima o poi, ci dirà quanti sono i lavoratori del Reatino che, dal 15 ottobre, rischieranno di rimanere a casa - senza stipendio - perché inottemperanti rispetto all’obbligo di esibire il Green pass (foto d’Archivio)?

Sono esentati dal Green pass tutti coloro che non possono vaccinarsi

Nei confronti di chi non sarà in grado di esibire il Green pass scatterà l’assenza ingiustificata e, di conseguenza, il blocco dello stipendio, ma non la sospensione. (ilmessaggero.it)

Su altri giornali

Come avverranno i controlli del green pass sui luoghi di lavoro? Green pass sui luoghi di lavoro, come avverranno i controlli. Il Governo ha pubblicato delle Faq, le domande frequenti, per fare chiarezza sul tema. (L'Occhio)

Green pass, multe e sanzioni. Cosa rischia il lavoratore che ne è sprovvisto? Green pass, per chi non è obbligatorio. – i bambini sotto i 12 anni, esclusi per età dalla campagna vaccinale. (LiberoReporter)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

Secondo il nuovo dpcm i controlli del Green pass nei luoghi di lavoro pubblici e privati potranno avvenire attraverso “l’integrazione del sistema di lettura e verifica del QR code del certificato verde nei sistemi di controllo agli accessi fisici, inclusi quelli di rilevazione delle presenze, o della temperatura”. (Liguria Notizie)

Il nuovo decreto Dpcm verrà firmato nelle prossime ore dal premier Mario Draghi: il provvedimento regola il controllo del Green pass sui luoghi di lavoro. Quanto alla privacy il Dpcm fa divieto al datore di lavoro di utilizzare i dati del green pass e il QR code dei dipendenti per finalità diverse. (L'agone)

Il Presidente del ConsigliobMario Draghi ha firmato il dpcm con le modalità di verifica del possesso del green pass in ambito lavorativo. Tali verifiche potranno avvenire attraverso:. l’integrazione del sistema di lettura e verifica del QR code del certificato verde nei sistemi di controllo agli accessi fisici, inclusi quelli di rilevazione delle presenze, o della temperatura;per gli enti pubblici aderenti alla Piattaforma NoiPA, realizzata dal Ministero dell’economia e delle finanze, l’interazione asincrona tra la stessa e la Piattaforma nazionale-DGC;per i datori di lavoro con più di 50 dipendenti, sia privati che pubblici non aderenti a NoiPA, l’interazione asincrona tra il Portale istituzionale INPS e la Piattaforma nazionale-DGC;per le amministrazioni pubbliche con almeno 1. (La Piazza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr