Rissa continua su migranti, green pass, ddl Zan. Lega e dem all'ultima spiaggia sulla Bolkestein

Rissa continua su migranti, green pass, ddl Zan. Lega e dem all'ultima spiaggia sulla Bolkestein
ilGiornale.it INTERNO

Negli ultimi mesi si sono becchettati praticamente su tutto, dal ddl Zan al green pass, dagli immigrati al reddito di cittadinanza.

L'ultima spiaggia tra Pd e Lega riguarda proprio i litorali marini: la direttiva Bolkestein.

Eppure, Matteo Salvini ed Enrico Letta fanno parte della stessa maggioranza di governo anche se parrebbe impossibile.

«Lega da sempre e per sempre contro la svendita delle spiagge, delle concessioni e del mare italiano, come vorrebbe imporre Bruxelles (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Salvini ha poi garantito che con la Lega al governo ddl Zan e Ius soli non passeranno. Secca anche la replica della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni: "Noi non abbiamo paura delle etichette: siamo omofobi perché non siamo d'accordo sul ddl Zan. (ilGiornale.it)

«Ddl Zan rinviato, la coerenza di Monica Cirinnà: “Saggio”. O nei titoli a commento di qualunque caso di cronaca: baby gang colpisce con una pistola a pallini di gomma una trans a Pompei, «subito ddl Zan» (Tempi.it)

“Se Letta vuole creare problemi – ha detto ancora Salvini – continui così e i problemi li troverà” “Ius soli e ddl Zan non hanno alcuna speranza di passare in Parlamento ed Enrico Letta lo sa benissimo”. (Il Fatto Quotidiano)

Dem ossessionati da ius soli e Zan. E persino Prodi ora corregge Letta

Zan votata la Lega di Bossi. A smascherare il promotore della legge-bavaglio sull’omotransfobia è il quotidiano Libero, riesumando una lettera datata 22 marzo 1994 che Zan aveva spedito nientemeno che a Vittorio Feltri, allora direttore del L’Indipendente. (Il Primato Nazionale)

Il segretario della Lega ha poi ricordato che «Il 93-94% del personale scolastico è vaccinato Ius soli e ddl Zan sono le ultime tra le preoccupazioni dei cittadini italiani e degli stessi cittadini immigrati regolarmente presenti. (La Provincia Pavese)

Il problema, fa però notare un senatore dem, è che «stiamo costruendo la campagna elettorale su un bluff: né il ddl Zan né tanto meno la legge sulla cittadinanza hanno i numeri per essere approvati in Parlamento. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr