Pagamenti respinti e soldi bloccati, SisalPay ai clienti: "Piano da 20 milioni di euro. Presto la nuova carta"

Pagamenti respinti e soldi bloccati, SisalPay ai clienti: Piano da 20 milioni di euro. Presto la nuova carta
Il Quotidiano Italiano - Bari Il Quotidiano Italiano - Bari (Interno)

La società si è subito attivata per rassicurare i propri clienti e i propri esercizi convenzionati inviando una comunicazione ufficiale su tutti i canali”.

Un’iniziativa che prevede un piano di copertura economica del valore di oltre 20 milioni di euro”.

Se ne è parlato anche su altri giornali

Le misure in vigore dal 1 luglio: il bonus POS. Il bonus POS 2020 è un credito d’imposta riconosciuto alle imprese e ai professionisti che consentono ai propri clienti i pagamenti elettronici. Il 1 luglio 2020 è la data che dà il via ad alcune misure varate dal governo nei mesi scorsi. (The Italian Times)

POS obbligatorio: dal 1° luglio 2020 non cambia niente, nonostante le tante novità fiscali in arrivo. POS obbligatorio: dal 1° luglio 2020 non cambia niente. Le novità fiscali dal 1° luglio 2020 sono tante: alcune sono state stabilite dal decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 19 maggio e attualmente in fase di conversione in legge, altre invece vengono dal decreto Fiscale. (Money.it)

Da domani 1° luglio, infatti, arrivano nuovi bonus, ma cambia anche il modo di spendere con l'abbassamento della soglia massima per il contante. E solo per le commissioni legate a cessioni di beni e prestazioni di servizi rese dal 1° luglio ai consumatori finali". (Tiscali.it)

Fu infatti il governo Renzi, a partire dal 2016, ad aumentare il limite del contante da mille a 3mila euro. Le date da segnarsi sul calendario sono il 1° luglio 2020 e il 1° gennaio 2022. (FirenzeToday)

L’uso dei mezzi tracciabili per il regalo di soldi. Tra i 3 modi per regalare soldi rispettando le leggi fiscali ci sono i trasferimenti di denaro tracciabili. La donazione indiretta: una possibile alternativa. (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti