Palamara, contestata l'accusa di corruzione. Il Pg Barbaro si esprime sui "legami" con Messina

Palamara, contestata l'accusa di corruzione. Il Pg Barbaro si esprime sui legami con Messina
Gazzetta del Sud INTERNO

Lo afferma il procuratore generale di Messina, Vincenzo Barbaro, chiedendo la «pubblicazione integrale di precisazioni» sulle "notizie di stampa diffuse nella serata odierna e concernenti una presunta rivelazione di notizie segrete in favore del dott

Nuove accuse per l’ex consigliere del Csm Luca Palamara nel corso dell’udienza preliminare in corso a Perugia.

Nelle chat di Palamara, al vaglio della procura di Perugia, risulterebbero diversi contatti con il procuratore generale di Messina. (Gazzetta del Sud)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Un esito non gradito a Ginefra, che mandò -ricostruisce la delibera approvata oggi -"messaggi molto contrariati", ottenendo "ancora rassicurazioni del dott. Aveva chiesto a più riprese appoggio e aiuto all'allora consigliere del Csm Luca Palamara per essere nominata procuratore di Larino, cosa che effettivamente avvenne nel settembre del 2018. (Termoli Online)

Chiedono al Parlamento di istituire una commissione parlamentare di inchiesta sulla magistratura. Sessantasette magistrati hanno scritto una lettera aperta al Presidente della Repubblica per chiedergli di intervenire nel caos-scandalo che sta travolgendo tutta la magistratura italiana. (Il Riformista)

Così l’Ansa sulla Ginefra: “Aveva chiesto a più riprese appoggio e aiuto all’allora consigliere del Csm Luca Palamara per essere nominata procuratore di Larino, cosa che effettivamente avvenne nel settembre del 2018. (Primonumero)

Ecco perché il Csm va sciolto

A causa di quei messaggi di “autopromozione” che sono stati rilevati dagli inquirenti all’interno del cellulare di Palamara, finito al centro di una grossa inchiesta che ha scoperchiato un sistema di nomine e interessi fuori dalle regole, il Csm ha deciso di annullare la nomina di oltre due anni fa di Isabella Ginefra e di indicare al suo posto una dei concorrenti dell’epoca, Elvira Antonelli, Sostituto Procuratore a Sondrio. (Molise Tabloid)

Al procuratore capo di Reggio sono state contestate anche le conversazioni in chat con Luca Palamara, la cui pubblicazione ha “generato una compromissione della credibilita’ dell’interessato sul territorio”. (ReggioSera.it)

E tuttavia, nel dubbio che ciò accada in tempi ragionevoli, si istituisca al più presto una Commissione parlamentare di inchiesta con i poteri dell’autorità giudiziaria In pillole, che il Csm (ma sarebbe meglio dire i consiglieri di cui sopra), senza aver indicato alcun motivo ed, anzi, ben sapendo che non ve ne potevano essere (il dott. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr