Dopo la sostanziale sparizione del virus lo scorso inverno, in Italia è arrivata l’influenza stagionale

Dopo la sostanziale sparizione del virus lo scorso inverno, in Italia è arrivata l’influenza stagionale
Tiscali Notizie SALUTE

Un primo caso di virus influenzale A/H3 identificato a Varese e confermato presso l'Università di Milano in un bambino con sintomatologia influenzale.

Il Protocollo operativo. Secondo quanto stabilito dal 'Protocollo operativo InfluNet & CovidNet' la sorveglianza virologica partirà dalla 46a settimana 2021, ovvero da lunedì 18 ottobre.

Il secondo caso di virus influenzale A/H3 identificato presso l'Ospedale Amedeo di Savoia di Torino in un bambino con un quadro di polmonite. (Tiscali Notizie)

Su altre fonti

Il secondo, invece è, proprio come il primo, “un caso di virus influenzale A/H3”, ma identificato questa volta presso l’ospedale Amedeo di Savoia di Torino, “in un bambino con un quadro di polmonite” Per ora si tratta dei primi casi sporadici, come sempre avveniva negli anni passati prima della pandemia in questo periodo, perchè poi l'ondata influenzale vera e propria dovrebbe iniziare tra fine novembre e inizio dicembre”. (Sky Tg24 )

Se l'anno scorso quest'epidemia non è proprio partita, a causa delle forti restrizioni sociali per contrastare il coronavirus, quest'anno con misure meno rigide i casi potrebbero esserci e non essere pochi E indirettamente ha avuto effetti anche su alcuni fenomeni consolidati e stabili, come la classica epidemia di influenza stagionale. (La Repubblica)

Il secondo caso di virus influenzale A/H3 identificato presso l’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino in un bambino con un quadro di polmonite. Un primo caso di virus influenzale A/H3 identificato a Varese e confermato presso l’Università di Milano in un bambino con sintomatologia influenzale. (Corriere della Sera)

Identificati i primi 2 casi di influenza, scatta la sorveglianza

Però, se non presteremo attenzione, il rischio di una "doppia" epidemia virale, nei prossimi mesi, è tutt'altro che remota Quest'anno, mentre il Covid-19, finalmente, è del tutto sotto controllo, l'influenza potrebbe essere più forte del previsto. (il Giornale)

Le differenze col Covid. Una delle differenze con il Coronavirus si gioca sull'apparato respiratorio, ma i sintomi sono molto simili, soprattutto nella fase iniziale. Bambini. Quest'anno, con le scuole aperte e la maggiore mobilità, sono attesi più casi di influenza tra i piccoli rispetto allo scorso anno (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Queste le caratteristiche dei casi isolati:. un caso di virus influenzale A/H3 identificato a Varese e confermato presso l’Università di Milano in un bambino con sintomatologia influenzale; un caso di virus influenzale A/H3 identificato presso l’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino in un bambino con un quadro di polmonite. (MeteoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr