Cartelle esattoriali, boom notifiche: attenzione alle nuove scadenze

Cartelle esattoriali, boom notifiche: attenzione alle nuove scadenze
Livesicilia.it ECONOMIA

Pertanto, per le notifiche effettuate nel periodo sopra citato, l’ordinario termine di 60 giorni riportato nella cartella di pagamento è da intendersi esteso a 180 giorni.

Torna l’incubo pe rgli importi maggiorati con oneri di riscossione, interessi e sanzioni che fanno raddoppiare gli importi dovuti in poco tempo.

Prima della scadenza dei 180 giorni dalla notifica, l’Agente della riscossione non potrà dare corso all’attività di recupero del debito iscritto a ruolo

Interessi alle stelle, sanzioni, ma ci sono nuovi parametri da conoscere. (Livesicilia.it)

Su altri media

Ti invieremo gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti. Rimane invece invariato il rimborso dei diritti di notifica e delle spese esecutive correlate all’attivazione delle procedure di riscossione (Fiscoetasse)

Cartelle esattoriali 2022: ecco il nuovo termine per il saldo

Con la nuova legge di bilancio, però, è cambiato qualcosa: i termini previsti per il pagamento sono differenti rispetto a prima. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr