Lido di viale Geno, turista straniero si tuffa nel lago e non riemerge, recuperato il corpo dopo un'ora

Lido di viale Geno, turista straniero si tuffa nel lago e non riemerge, recuperato il corpo dopo un'ora
ComoZero INTERNO

Il corpo dell’uomo è stato recuperato dopo oltre un’ora, intorno alle 18.30, e sono subito scattate le manovre di rianimazione.

Ingente mobilitazione di uomini e mezzi intorno alle 17.30 di oggi per un turista straniero di 70 annui che, dopo essersi buttato nelle acque del lago davanti al Lido di viale Geno (quindi in una zona controllata e dove i tuffi sono consentiti), non è più riemerso.

Molto probabile il malore. (ComoZero)

La notizia riportata su altre testate

Le sue condizioni però sono ugualmente disperate per la prolungata assenza di ossigeno che ha provocato danni irreversibili al cervello. Sono stati loro a ritrovarlo, un’ora e mezza dopo, a sei metri di profondita. (IL GIORNO)

Como - Tragedia in pieno centro a Como . Il corpo è stato trovato più tardi dai sommozzatori dei vigili del fuoco a circa sei metri di profondità . (IL GIORNO)

Il turista è stato portato sull’ambulanza e rianimato anche se rimasto nel lago per quasi un’ora, un tempo ragionevolmente incompatibile con la possibile sopravvivenza. Vigili del fuoco (arrivati anche i sub) e poi anche l’elicotetro da Malpensa, gli agenti della questura e i soccorsi di Areu. (CiaoComo)

Lago di Como, turista neozelandese muore annegato dopo un tuffo dalla riva in viale Geno

Turista si tuffa nel lago e non riemerge: la tragedia davanti alla moglie e al figlio Un turista neozelandese di 64 anni si è tuffato e non è riemerso nel pomeriggio di oggi giovedì 4 agosto nei pressi di Villa Geno sul lago di Como. (Fanpage.it)

Intorno alle 17.30 un turista neozelandese di 64 anni si è tuffato nel lago davanti al Lido di viale Geno e non è riemerso. Il 64enne è stato portato in condizioni disperate all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, dove poi in serata è stato dichiarato il decesso (Espansione TV)

L’uomo è scomparso sott’acqua durante una nuotata, in una zona in cui è consentito fare il bagno. In quel punto sono annegati recentemente due ragazzi. Un turista neozelandese di 64 anni, David Gordon Leggat, in vacanza sul lago di Como, è morto annegato dopo un tuffo nel lago in viale Geno. (Corriere Milano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr