Diagnosi, interventi e terapie ritardate: l’impatto del Covid sull’aspettativa di vita

Corriere della Sera ECONOMIA

Negli ultimi due anni si è verificata una pandemia silenziosa.

L’analisi riferita agli ultimi tre anni (periodo gennaio 2019-dicembre 2021) ha permesso di effettuare un confronto tra il periodo pre- e post pandemia.

Dice Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria, «che prima del Covid l’aspettativa di vita in Italia cresceva in media di un mese ogni 3».

Forse ancor più preoccupante delle ondate Covid che hanno travolto un sistema sanitario già gravato da criticità storiche amplificate dai tagli indiscriminati alla spesa pubblica. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

I dati del triennio 2019-2021:. riduzione delle nuove diagnosi (-8% 2021 vs 2019);. Il confronto pre e post questo triennio ha così reso evidente la difficoltà di diagnosi per i malati oncologici. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr