Causa Blackstone contro Rcs e Cairo, giudice di New York chiede di essere sostituito. Entro il 31 agosto le controdeduzioni dei legali gruppo e Cairo

Primaonline ECONOMIA

Una richiesta a cui il legale di Rcs e Cairo, l’avvocato Michael Carlinsky, non si è opposto.

Questa questione è rimessa alla Cancelleria Generale per il trasferimento ad altro Giudice della Divisione Commerciale”, scrive in una lettera alla Corte Suprema.

Inoltre, il 19 luglio in una comunicazione congiunta i legali di entrambe le parti hanno fatto sapere di essersi accordati, gli avvocati di Rcs e Cairo avranno tempo fino al 31 agosto per presentare le loro controdeduzioni

Schermaglie legali alla Corte suprema di New York dove è aperta la causa Blackstone contro Rcs e Urbano Cairo per la vendita della sede di via Solferino (Primaonline)

Se ne è parlato anche su altre testate

Questa materia è rimessa alla Cancelleria Generale per essere riassegnata ad un altro giudice della Divisione Commerciale" ha spiegato il giudice Borrok Il giudice americano Andrew Borrok ha infatti lasciato la causa. (Calciomercato.com)

“Mi sto ricusando da questa questione per evitare sospetti di irregolarità basati su alcune recenti interazioni sociali e di altro tipo con alcuni membri di Blackstone. Questa materia è rimessa alla Cancelleria Generale per essere riassegnata ad un altro giudice della Divisione Commerciale” ha spiegato il giudice Borrok chiedendo alla Corte di trovare un sostituto (Toro.it)

Per Cairo la causa di Blackstone non sarebbe fondata, oltre a non esserci nemmeno la competenza territoriale. Tra questi ci sarebbe anche, secondo il sito Dagospia, Andrea Ceccherini, il promotore e presidente dell'Osservatorio permanente giovani editori (ilGiornale.it)

Il giudice ha scritto in una lettera: "Mi sto ricusando da questa questione per evitare sospetti di irregolarità basati su alcune recenti interazioni sociali e di altro tipo con alcuni membri di Blackstone". (Toro News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr