Prima Ora di Lunedì 22 novembre 2021

Corriere della Sera ECONOMIA

Allo Stato il compito di difendere con le misure adeguate la salute di tutti e le attività economiche e sociali.

Prima Ora Il Punto | La newsletter del Corriere della Sera Lunedì 22 novembre 2021. No vax: ci vuole pazienza, ma alla fine si decida di Luciano Fontana Tanti lettori ci chiedono di far calare il silenzio sulle posizioni dei no vax, di impedire loro qualsiasi visibilità.

Inoltre ci sono case automobilistiche che hanno deciso di bruciare i concorrenti sul tempo passando all’elettrico prima degli altri

Prende forma la squadra di Scholz di Paolo Valentino Non è diventata la prima cancelliera verde, ma diventerà la prima ministra degli Esteri in Germania (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

BPER sale dello 0,3%, mentre FINECOBANK (-2,7%) e MEDIOBANCA (-2%) confermano la debolezza delle ultime sedute Tra i titoli in evidenza:. Telecom Italia (TIM), in altalena, torna in deciso calo dopo il +30% incassato ieri. (Yahoo Finanza)

L'indice Ftse Mib ha chiuso sotto la soglia dei 27 mila punti (-1,62% a 26.939 punti) complici i timori per le prossime mosse della Fed dopo la riconferma di Powell, insieme all'acuirsi dell'emergenza quarta ondata contagi in Europa. (Yahoo Finanza)

In questo contesto, "se Telecom Italia dovesse cambiare proprietà, allora un takeover da parte di un fondo di private equity sarebbe il modo più probabile di farlo". Terza cosa, la prospettiva di una Telecom Italia che trovi un cavaliere bianco nelle vesti di un altro operatore telefonico europeo è pari a zero. (Finanzaonline.com)

Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 75,93 dollari per barile.Avanza di poco lo spread , che si porta a +120 punti base, evidenziando un aumento di 1 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,83%. (Borsa Italiana)

In dettaglio il Pmi manifatturiero Usa si è attestato a 59,1 punti, in rialzo rispetto ai 58,4 di ottobre. A Wall Street il Dow Jones dimentica i guadagni dovuti alla pubblicazione dei Pmi preliminari di novembre negli Usa e scivola dello 0,06%. (Milano Finanza)

Prevalgono i ribassi tra le banche: Unicredit piatta, Intesa Sanpaolo cede 1% in linea con l'indice settoriale europeo Partita in buon rialzo dopo il +30% incassato ieri, viaggia ora a 0,446 euro dopo un picco negativo a -3%. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr