Due mugellani tra gli investigatori della maxi operazione sugli scarti tessili irregolari

Due mugellani tra gli investigatori della maxi operazione sugli scarti tessili irregolari
OK!Mugello INTERNO

Tra gli elementi che hanno condotto l'indagine (che ha portato a 34 avvisi di garanzia, anche ad un ex consigliere comunale) troviamo, come detto due mugellani.

L'indagine ha preso il via nel 2018 grazie al ritrovamento di alcune etichette in cumuli di rifiuti abbandonati.

Complimenti a loro per il grande lavoro svolto (qui un articolo de La Nazione - Prato sull'operazione)

Ci sono anche due mugellani tra gli inquirenti che hanno condotto l'indagine sullo smaltimenti illecito degli scarti tessili nella zona di Prato. (OK!Mugello )

Su altre testate

Il sindaco Matteo Biffoni e l'assessore alla Polizia Municipale Flora Leoni sottolineano come il lavoro degli ispettori della Municipale abbia permesso di portare avanti un'operazione così complessa per la lotta all'illegalità Mezzo e mezzo?”, chiedono ordinariamente tali soggetti nelle varie intercettazioni agli interlocutori delle ditte cinesi produttori dei rifiuti. (LA NAZIONE)

Otto arresti (sei in carcere e due ai domiciliari), 34 indagati italiani e cinesi, il sequestro di 10.000 tonnellate di rifiuti tessili del distretto industriale di Prato smaltiti illecitamente sia in Italia sia all'estero, anche in capannoni dismessi ed edifici abbandonati: così l'operazione 'TexMajhong' della Dda di Firenze con la polizia municipale di Prato e polizie locali di varie zone d'Italia. (ilgazzettino.it)

Oltre al Nord Italia e le Marche l'organizzazione per eludere i controlli aveva avviato l'esportazione degli scarti tessili pure verso la Spagna L'inchiesta della Dda di Firenze con la polizia locale di Prato ha ricostruito l'intera filiera dello smaltimento illecito degli scarti tessili, che sono rifiuti speciali raccolti mediante un capillare e radicato sistema di ritiro "a nero" presso le aziende manifatturiere. (TGR – Rai)

Operazione “Tex Majhong”, arresti e sequestri in varie parti d'Italia: 10mila tonnellate di rifiuti tessili raccolti “a nero” nell'hinterland pratese e stipati in capannoni dismessi FOTO

shadow. Raccolta illecita di rifiuti e smaltimento abusivo a livello internazionale. Le attività di indagine sono state effettuate dalla sezione di pg della polizia provinciale di Firenze insieme alla polizia municipale di Prato (Corriere Fiorentino)

Le attività di indagine sono state effettuate dalla Sezione di P. Elevati profitti per tutti i componenti dell’associazione criminosa, con un illecito profitto stimato, nell’arco temporale di circa un anno e mezzo di 800. (La Repubblica Firenze.it)

della Procura- Aliquota Polizia Provinciale, diretta dal commissario Alessandro Bonucci, congiuntamente alla Polizia Municipale di Prato, con gli ispettori Michele Maionchi e Daria Malagigi. Mezzo e mezzo?” Chiedono ordinariamente tali soggetti nelle varie intercettazioni agli interlocutori delle ditte cinesi produttori dei rifiuti. (tvprato.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr