Molfetta, 16 arresti per corruzione: indagato anche il sindaco

Molfetta, 16 arresti per corruzione: indagato anche il sindaco
La Stampa INTERNO

Minervini, accusato di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, non è tra i destinatari della misura cautelare.

I reati contestati a vario titolo sono turbativa d'asta, corruzione, falso, depistamento e peculato.

Complessivamente gli indagati sono 41, dei quali 34 sono persone fisiche e 7 società.

In carcere l'ex assessore comunale ai lavori pubblici Mariano Caputo, l'ex consigliera comunale Anna Sara Castriotta e altri 9 tra funzionari e imprenditori. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Lo dichiara il sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini, con riferimento all'indagine della Procura di Trani che oggi ha portato all'arresto di 16 persone, tra i quali un ex assessore, una ex consigliera e funzionari comunali per presunte tangenti in cambio di appalti. (TGR – Rai)

A gennaio abbiamo lanciato un appello pubblico che a parte qualche contatto non si è concretizzato nell’inizio di un percorso. Ancora una volta ci troviamo a dover commentare le inchieste giudiziarie legate all’attività di questa amministrazione Tammacco-Minervini-PD con la novità del coinvolgimento diretto del sindaco. (MolfettaLive)

Gli indagati, compreso il sindaco, si difenderanno nei processi. In una fase di emergenza sociale, economica e politica è necessario che i cittadini tornino a prendere in mano il loro futuro» (MolfettaViva)

Giro di tangenti e "regalini", nei guai anche due imprenditori del Foggiano nello scandalo corruzione di Molfetta

Riflettano bene i vertici regionali e nazionali del Partito Democratico, che ha recentemente rinnovato la sua fiducia a questa amministrazione Rifletta bene e a lungo chi ha posto fine all’esperienza amministrativa del 2013, in queste ore drammaticamente illuminanti. (MolfettaLive)

Ora la verità viene a galla: dietro ogni opera pubblica, dietro ogni appalto, dietro ogni inaugurazione, dietro ogni nastro tagliato in questi anni, in realtà, c’è stato solo il mercimonio nell’esercizio delle funzioni pubbliche e la svendita della nostra città al miglior offerente. (MolfettaLive)

Il provvedimento costituisce l’epilogo di una complessa indagine di polizia giudiziaria, effettuata dalla Tenenza di Molfetta attraverso l’esecuzione di appostamenti, pedinamenti e intercettazioni telefoniche ed ambientali (l'Immediato)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr