“Quanto ti vergogni?” A Nettuno domande choc a famiglie con disabilità

“Quanto ti vergogni?” A Nettuno domande choc a famiglie con disabilità
Sky Tg24 INTERNO

Le domande, a cui rispondere con una crocetta su un punteggio da zero a quattro, e il modo in cui sono state poste hanno però suscitato le polemiche delle famiglie, che hanno protestato anche attraverso i social.

Sta facendo discutere il questionario sottoposto dal Comune di Nettuno ai familiari di persone con disabilità gravissime e a cui è necessario rispondere per poter accedere ai fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio (Sky Tg24 )

La notizia riportata su altre testate

", il questionario-shock del Comune di Nettuno di Clemente Pistilli. Per avere i fondi le famiglie costrette a rispondere a domande imbarazzanti e ad assegnare ai diversi problemi percepiti un punteggio che va da zero a quattro. (Repubblica Roma)

La domanda per i genitori in un questionario del Comune di Nettuno. Le domande fanno parte del Caregiver Burden Inventory (CBI), un test pubblicato nel 1989 su una rivista scientifica per la valutazione dello stress vissuto dai famigliari del disabile. (Quotidiano Sanità)

Non pensavano di certo che dopo tanta attesa dovessero rispondere a domande choc. Già da diverso tempo la lista d'attesa si era fatta sempre più lunga ma anche sempre più lenta. (ilGiornale.it)

"Quanto ti vergogni del tuo familiare disabile?" le domande choc del questionario per i caregiver

“Da zero a quattro quanto ti vergogni del tuo familiare? Sono queste le domande contenute in un questionario che il comune di. (Il Granchio - Notizie Anzio e Nettuno)

Il Comune di Nettuno ha reagito sospendendo la somministrazione del questionario "per un approfondimento con il competente Dipartimento della Regione Lazio". Offrire servizi e pari opportunità di fruirne, così come garantire la tutela dei diritti, anche dei caregiver, è compito dell'ente (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr