Prato, violenti scontri tra manifestanti pakistani e una decina di cittadini cinesi

Prato, violenti scontri tra manifestanti pakistani e una decina di cittadini cinesi
Approfondimenti:
Corriere Fiorentino INTERNO

Attorno alle 18 due auto con a bordo una decina di cittadini cinesi, secondo quanto è stato possibile ricostruire, sarebbero arrivati sul luogo della protesta e avrebbero cominciato a picchiare i manifestanti pakistani.

Quattro persone, tutte pakistane, sarebbero rimaste ferite.

Anche in questo caso – come avvenuto in numerose occasioni in quella zona negli ultimi mesi - gli iscritti al sindacato Sì Cobas avevano inscenato una protesta davanti ad un pronto-moda cinese, “Dreamland” in via Galvani, una ditta cliente dell’azienda Texprint (da cui traggono origine le proteste per il presunto sfruttamento lavorativo del sindacato). (Corriere Fiorentino)

Ne parlano anche altre fonti

Le indagini su quanto accaduto sono della polizia, che visiona i filmati delle violenze per individuare i responsabili e ricostruire la dinamica Il gruppo di manifestanti era tornato dalla manifestazione di Firenze e si è fermato di fronte all'azienda per il sit in. (LA NAZIONE)

h 19:27 commenti. Quattro feriti al picchetto dei Si Cobas alla Dreamland. La Dreamland era già finita nel mirino dei Si Cobas la scorsa estate (notiziediprato.it)

«Se vengono aggrediti lavoratori che manifestano pacificamente e nel rispetto delle regole, non ci può essere tolleranza», ha detto questa mattina il sindaco di Prato Matteo Biffoni. Nel video postato dai sindacalisti Si Cobas si vedono una decina di persone armate di bastoni e mazze da baseball attaccare violentemente il picchetto formato dai lavoratori. (Domani)

La denuncia del Si Cobas: "Operai in sciopero picchiati con bastoni e mazze". Un ferito grave / VIDEO

Succede a Prato durante una manifestazione davanti alla Dreamland, azienda a conduzione cinese dove, come denunciato dal sindacato Si Cobas, i lavoratori pachistani in sciopero sarebbero stati aggrediti senza alcun motivo (Today.it)

Come accertato nell’immediatezza dei fatti dal personale della Squadra Volante, un uomo, armato di coltello, ha tentato di colpire l’autista, inserendo l’arma attraverso la feritoia del vetro protettivo, andato in frantumi. (Tarantini Time)

E' successo nel pomeriggio di oggi, lunedì 11 ottobre, intorno alle 18, di fronte alla Dreamland di via Luigi Galvani. La polizia, riportano Repubblica Firenze e La Nazione Prato, sta visionando i filmati per risalire ai responsabili di quanto accaduto (FirenzeToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr