Raffaella Carrà, dopo i funerali spunta il retroscena: parla chi l’ha amata alla follia

Raffaella Carrà, dopo i funerali spunta il retroscena: parla chi l’ha amata alla follia
CheSuccede CULTURA E SPETTACOLO

A casa nostra sei sempre stata un mito.

Una vera regina della televisione italiana, la quale ha unito, sia nella gioia, che ora nel dolore, milioni e milioni di persone.

Il mondo dello spettacolo italiano è andato incontro a giornate davvero tristi per la scomparsa di Raffaella Carrà.

La più amata dagli italiani eri e resterai per sempre tu”, ha concluso la Cuccarini

Raffaella Carrà è tragicamente scomparsa nelle scorse settimane: a renderle memoria però chi l’ha amata realmente alla follia. (CheSuccede)

Su altri media

Ad annunciarlo è il sindaco di Bellaria-Igea Marina, Filippo Giorgetti, che assieme alla sua Giunta ha dato il via libera alla proposta che ora verrà inoltrata al Prefetto di Rimini. «La legge ci impone di aspettare dieci anni ma abbiamo parlato con il Prefetto: chiederemo una deroga», fa sapere il primo cittadino. (Il Fatto Quotidiano)

La rete ammiraglia, martedì 20 luglio alle 21.25 farà rivivere alcuni tra i momenti più belli dello show andato in onda per la prima volta nel 1995 che ha fatto registrare un successo straordinario dagli studi della Rai dell’Auditorium del Foro Italico. (RAI - Radiotelevisione Italiana)

Per il cantautore quello è stato senza ombra di dubbio il periodo più bello della tv, quella di Bernabei e di Agnes, “la bella televisione. Con lei si chiude il sipario su quel tipo di bella televisione: educativa, istruttiva, elegante, allegra, semplice, ma musicale. (Il Sussidiario.net)

Raffaella Carrà: cosa ha lasciato ai parenti e amici, la sua eredità

“A Natale fui folgorata dal film ‘Ballo Ballo ’perché la storia è bella, una favola senza tempo e mostra la forza delle passioni, capaci di creare vere e proprie rivoluzioni. Così nascerà il musical “Ballo Ballo”, ambientato negli anni ‘70. (LaPresse)

"Il mio cammino con la Carrà è iniziato nel 1988 – ha detto Costagliola –. La sua determinazione, il suo entusiasmo, la sua grinta, la sua allegria, la sua generosità e il suo ottimismo ci sono noti. (LA NAZIONE)

La soubrette scomparsa lo scorso 5 luglio ha un’eredità che verrà suddivisa tra i suoi affetti più cari non avendo discendenti diretti. Soprattutto i parenti e gli amici del caschetto più amato d’Italia stanno facendo i conti con la sua morte che è arrivata in seguito ad una lunga malattia che non le ha lasciato scampo. (Yeslife)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr