Bonus Ama anti assenze, dall’accordo sui rifiuti a Roma sparisce la «malattia»: soldi in più solo se la città sarà pulita e ferie congelate a Natale

Open INTERNO

Quindi insomma la città entro la prima metà di gennaio dovrà sostanzialmente essere pulita e tutti presenti, con bonus che andranno da 360 a 200 euro lordi in base ai giorni di assenza fino al 9 gennaio

Tra ferie e improvvisi crolli di salute, quest’anno le assenze nell’azienda di smaltimento rifiuti si sono attestate intorno al 15 per cento, con percentuali per i soli riposi per malattia che oscillano tra l’8,2 per cento e il 9,2. (Open)

La notizia riportata su altre testate

Proprio la congiunzione avversativa “oppure”: i soldi scattano o con un esito favorevole della pulizia “oppure” con il semplice abbassamento del tasso di assenteismo. Rischia di rivelarsi una beffa «l’incentivo per la produttività» voluto dalla giunta Gualtieri - sono stati investiti 3 milioni di euro in questa direzione - per accelerare l’operazione decoro. (Il Messaggero)

Ecopneus: "Gli asfalti modificati con gomma riciclata sono una soluzione tecnologica all'avanguardia". Con il riciclo delle vecchie gomme di auto e moto si può ottenere un asfalto sicuro per la pavimentazione stradale. (LaPresse)

Pulizia straordinaria della città: Ama premia i lavoratori presenti. Da qui il “patto di produttività” siglato con il Comune che per la pulizia straordinaria della città entro 60 giorni ha stanziato per la municipalizzata 3 milioni di euro: serviranno per i premi a quei lavoratori che incrementeranno il tasso di presenza, rinunciando dunque anche alle ferie. (RomaToday)

Rifiuti e pulizie straordinarie: ferie sospese per 390 dipendenti di Ama

"Il sindaco di Roma Gualtieri tenta una goffa marcia indietro In considerazione della peculiarità del piano straordinario di pulizia, l'incentivo è vincolato anche al raggiungimento dell'obiettivo primario: riportare Roma Capitale a un adeguato livello di pulizia e decoro". (RomaToday)

Proprio come aveva promesso il sindaco Roberto Gualtieri (ieri in visita a sorpresa al quartiere Don Bosco per seguire le operazioni di pulizia con l'assessora all'Ambiente, Sabrina Alfonsi) in un'intervista a Repubblica e ribadito anche l'amministratore unico Angelo Piazza La nota interna diramata ieri a tutti i dipendenti della partecipata rettifica l'accordo siglato con i sindacati per aumentare le presenze da qui alla fine del piano di pulizia straordinaria voluto dal Campidoglio. (Repubblica Roma)

I 390 responsabili delle attività operative di raccolta rifiuti, addetti anche al controllo e alla programmazione dei giri di camion e «squaletti», dovranno prendere le vacanze dopo il 9 gennaio. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr