Guida Michelin, le stelle dell’Emilia

Guida Michelin, le stelle dell’Emilia
Corriere della Sera CULTURA E SPETTACOLO

In basso Valentino Marcattilii e Massimiliano Mascia (San Domenico) Nelle foto, Massimo Bottura che conferma le tre stelle.

Sopra, Massimo Bottura che conferma tre stelle.

La cerimonia della 67a edizione della Guida Michelin, svoltasi in Franciacorta, ha visto l’assegnazione di 36 nuove stelle a 35 ristoranti, con l’ exploit del ristorante Tre Olivi di Paestum, passato da zero a due stelle.

Condivide il prestigio delle due stelle con il San Domenico, il Magnolia a Cesenatico

le due stelle in regione In regione sono 22 i ristoranti premiati dalla Guida rossa con le sue stelle. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site. Il totale dei ristoranti green sale così a 30, dimostrando la crescente attenzione dei ristoratori per la sostenibilità. (Elle)

advertisement. L’Italia si è riconfermata uno dei paesi più rappresentativi della produzione brassicola mondiale, è infatti il terzo paese per numero di iscrizioni al Brussels Beer Challenge, con 178 birre in gara. (Sardegna Reporter)

La regione, con 45 locali segnalati, viene superata dalla Campania, che fa il pieno di riconoscimenti (La Repubblica)

Manduria: La stella verde Michelin allo chef del "Casamatta" di Manduria

Presentata la 67° edizione della Guida Michelin Italia in un evento live streaming in Franciacorta con tante novità anche per Napoli e la Campania: un evento atteso per uno dei settori più colpiti dall’emergenza. (Napoli da Vivere)

Ecco le nuove Stelle Verdi Michelin Italia 2022: Nuove Stelle Verdi Michelin 2022. Anche in questa nuova edizione la Guida Michelin Italia ha selezionato una serie di ristoranti che puntano tutto sul green, per una cucina sempre più sostenibile. (QuiFinanza)

Lo chef Pietro Penna (già stella Michelin nel 2019) vince così questa nuova sfida enogastronomica con una cucina di grande carattere dai sapori mediterranei che prepara con le materie prime dell’orto dell’antico Castello. (La Voce di Manduria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr