Quirinale: Conte, se c.destra insiste su Cav ci sarà fronte contrapposto

Quirinale: Conte, se c.destra insiste su Cav ci sarà fronte contrapposto
LaPresse INTERNO

Così il leader M5S, Giuseppe Conte, parlando al Fattoquotidiano.it

Roma, 14 gen. (LaPresse) – “Se invece dal centrodestra arrivasse – come già avvenuto nelle scorse ore (e come confermato da una nota al termine del vertice del centrodestra ndr.)

Sicuramente ci sarà un fronte contrapposto e a quel punto le restanti forze del fronte progressista dovranno proporre una candidatura diversa”.

– un pieno sostegno alla candidatura di Silvio Berlusconi?

(LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Con espessione ironica e feroce, Ignazio La Russa dà corpo al pressing degli alleati su Silvio Berlusconi. "Vorremmo condividere il suo entusiasmo.". (La Repubblica)

Nonostante tutto questo, i leader di centrodestra, praticamente ostaggio del fondatore di Forza Italia, hanno dato il loro assenso all’operazione. Poco dopo ha parlato anche il leader M5s Giuseppe Conte: “Silvio Berlusconi alla Presidenza della Repubblica è per noi un’opzione irricevibile e improponibile. (Il Fatto Quotidiano)

“Adesso prima dobbiamo trovare la soluzione per il Quirinale e poi rifletteremo sugli scenari conseguenti. Sicuramente – aggiunge Conte – c’è interesse da parte di tutti quelli che hanno una responsabilità politica ad assicurare continuità nell’azione di governo” (Il Fatto Quotidiano)

Centrodestra compatto al vertice: "Berlusconi figura adatta al Colle"

14 gennaio 2022 a. a. a. Centrodestra diviso sul governo ma unito su Silvio Berlusconi al Quirinale. Gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta". (Liberoquotidiano.it)

Evocare un «piano b» e per di più sostenere che la legislatura andrebbe avanti anche senza Draghi a palazzo Chigi, fa infuriare Berlusconi. Vuole solo giocarsi le sue chance nella corsa al Colle. (Corriere della Sera)

Nella nota comune viene fatto sapere che tutte le forze politiche del centrodestra " lavoreranno per trovare le più ampie convergenze in Parlamento ". Quello di oggi però non è da considerarsi come unico vertice prima dell'elezione del capo dello Stato. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr