Coronavirus, in Lombardia sono 126 i nuovi decessi, uno in più rispetto a ieri. Tornano ad aumentare i casi positivi (+869 in 24 ore)

Open INTERNO

Milano continua a riportare il più alto numero di casi: +278 nella provincia e +149 nella città metropolitana, in crescita rispetto a ieri.

I nuovi positivi sono +869, +269 rispetto a ieri, quando erano cresciuti di 590 unità in 24 ore.

Adesso il totale è di 74.348 casi (ieri erano 73.479).

Il differenziale rispetto a ieri è di +90 nella provincia e +70 in città.

Il numero dei pazienti in terapia intensiva ora è 655 (-25 rispetto ai 680 di ieri), i ricoverati sono 7.280 (-245 da ieri). (Open)

Ne parlano anche altri media

Tra le questioni ancora aperte, c’è quella di come garantire assistenza ai bambini e ragazzi quando i genitori torneranno al lavoro. Penso ad esempio ad orari dilazionati e su 6 o 7 giorni, in modo che spontaneamente sui mezzi pubblici ci sia un numero di persone che possano viaggiare in totale sicurezza. (OglioPoNews)

Ben 1.012 pazienti dimessi in più rispetto a ieri, che portano il totale a 49.483. (Aggiornamento di MB). Pubblicità. (Il Sussidiario.net)

«Io credo che la cosa debba essere valutata con attenzione, il virus è ovunque, non soltanto in Lombardia, c'è anche per esempio in Sardegna». Tanto è vero che non è tanto un caso Lombardia, ma un caso Lodi, Cremona, Bergamo Brescia e Piacenza, dove c'è stata una diffusione anomala». (Leggo.it)

Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. (Il Fatto Quotidiano)

Presente il vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala per un aggiornamento sull’Emergenza Coronavirus. Conferenza Regione Lombardia con Sala 27 aprile. MILANO – Conferenza stampa prevista intorno alle 17,45 di oggi, lunedì 27 aprile. (Giornale dei Navigli)

Nella Regione-traino dell'industria italiana, fortino della Lega che grida al "riaprite tutto", Conte ribadisce la sua ratio della fase 2: «Non ci sono le condizioni per tornare alla normalità». (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr