Il vero giorno della fine tra il Napoli e Maradona: l’epilogo di un meraviglioso sonno

Il vero giorno della fine tra il Napoli e Maradona: l’epilogo di un meraviglioso sonno
Sport Fanpage SPORT

Gioca con il numero 9 Careca, con l’11 Zola e con il 10, senza nessuna concessione all’astro sardo nascente, Maradona.

La fine iniziò il 17 marzo 1991, anche se la data dell’8 luglio 1990 non meraviglierebbe nessuno storico, almeno se parliamo con il cuore.

L’8 luglio 1990, non a Napoli ma a Roma, Maradona aveva giocato un’altra partita con la maglia numero 10, però quella per una volta blu dell’Argentina. (Sport Fanpage)

Ne parlano anche altri giornali

L’avvocato ha tuonato contro Dalma e Gianinna: “Perché Diego ha revocato il testamento contro le figlie? (SerieANews)

L'avvocato Baudry: "Le figlie volevano Lili fuori". Tutto ciò che era contenuto nella lussuosa proprietà, compreso un ritratto gigante di Maradona, sarà tenuto sotto custodia finché la disputa legale che coinvolge almeno 16 persone non sarà risolta. (Corriere dello Sport.it)

Le sorelle dell'ex Pibe sfrattate dalla casa dei genitori. Tutti (inclusi i parenti e gli amici, o presunti tali) hanno cercato, voluto (e avuto) un pezzetto della torta. (Sport Fanpage)

Maradona jr: 'Guardiola ha ragione, succede una cosa vergognosa. La mia su Juventus-Napoli'

I dubbi sulla paternità di Diego Junior “Ha sofferto prima di essere riconosciuto. Le figlie non mi amano dal 2014, quando Diego decise di ritirare le loro carte di credito“. (L'Occhio)

Lorenzo Insigne, però, per rendere l'idea, negli ultimi cinque giorni è sceso in campo per cinque volte Diego Armando Maradona junior ha espresso alcune considerazioni ai microfoni di Radio CRC in vista del big match di domani sera a Torino. (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr