Ultimo giorno di Esof, a Trieste arriva il premier Conte

TriestePrima INTERNO

Ad aprire il tutto sarà Stefano Fantoni, l'uomo che più di ogni altra persona ha voluto Esof.

Ecco che subito dopo ci sarà l'atteso discorso del ministro per lo Sviluppo economico, il triestino Stefano Patuanelli.

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte sarà a Trieste nel pomeriggio di oggi 6 settembre per partecipare alla cerimonia di chiusura di Esof2020, l'edizione triestina della cosiddetta Capitale Europea della Scienza. (TriestePrima)

La notizia riportata su altri giornali

Un incontro privato attorno ad un "tavolo" con argomento principale il futuro triestino della crocieristica e con protagonisti il premier Conte, il ministro Patuanelli, il presidente dell'Autorità Portuale Zeno D'Agostino, il CEO di Costa Michael Thamm e il rappresentante di Costa in Trieste Terminal Passeggeri, Beniamino Costa. (TriestePrima)

I quattro pilastri e Trieste. . Ma il domani, secondo Conte, non si potrà scrivere senza l’apporto della scienza. Dal palco di Esof, Conte esordisce ringraziando il «caro amico»e sottolinea che «la scienza è fattore decisivo e imprescindibile in tutte le politiche di sviluppo». (Il Piccolo)

Guardando ai numeri, per l’occasione, in Porto vecchio, è stata schierata un’ottantina di uomini, coordinati dalla Questura. », urla un ragazzino da dietro la ringhiera, che avvolge alcune aree di Porto vecchio ancora in disuso. (Il Piccolo)

Il premier Giuseppe Conte ha chiuso l'edizione triestina di Esof omaggiando la città ed indicandola come un "modello unico di collaborazione internazionale dove sviluppare il processo scientifico nell'era post CoViD-19". (TriestePrima)

Un'edizione riorganizzata e riadattata a un mondo completamente diverso in poco più di tre mesi. In epoca pre – Covid si pronosticavano all'incirca 5mila presenze, mentre i dati parlano di circa 2500 persone registrate e intorno ai 1000 in presenza fisica (TriestePrima)

Una videochiamata criptata tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il rettore dell'Università di Trieste Roberto di Lenarda è stata la prima dimostrazione pubblica di comunicazione criptata in fibra ottica con tecnologia quantistica italiana. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr