Cagliari, Semplici: "La rosa ha valore, bisogna farlo emergere". Giulini: "Ho scelto chi aveva più fame"

Cagliari, Semplici: La rosa ha valore, bisogna farlo emergere. Giulini: Ho scelto chi aveva più fame
la Repubblica SPORT

E poi perché ci sono valori importanti in questa rosa che, per tanti motivi, ora non stanno emergendo.

Questo è la rosa più forte di questi sei anni al Cagliari, siamo tutti consapevoli che questa situazione di classifica non rispecchia il valore della rosa".

Avevo confermato Di Francesco dopo il Genoa.

Consapevoli del rischio che stanno correndo: vogliamo dare una svolta a questo campionato a partire da domenica, è una partita spareggio"

"Forse il cambio doveva essere fatto prima - ha proseguito Giulini -, ma c'era poco tempo con la partita di venerdì. (la Repubblica)

Su altri giornali

Ora il mercato è chiuso, ma l’esperienza ed il carisma di Capozzucca potranno tornare utili in seno alla società rossoblù Senza dimenticare il colpo in extremis targato Tachtsidis, chiuso alle ore 22.45, ovvero quindici minuti prima della chiusura del calciomercato. (Calcio Casteddu)

Semplici sembra avere già chiara la propria missione: “Più che parlare di moduli mi interessa che la squadra cambi mentalità, ovviamente senza stravolgere tutto quanto è stato fatto in precedenza Un anno dopo l’esonero subito alla Spal, Leonardo Semplici riparte. (Virgilio Sport)

“La voglia di tornare in panchina è tanta. Giudico positivo il suo impatto con la piazza di Napoli, nonostante sia stato accolto con un po’ di scetticismo” (Napoli Calcio Notizie)

SERIE A - Semplici non convince i bookmaker: quota al ribasso per la retrocessione del Cagliari

Fiorentino, classe 1967, l’ex tecnico della Spal arriva in Sardegna con l’obiettivo di centrare la salvezza: un traguardo non facile, ma Semplici è fiducioso. Leonardo Semplici si presenta ai suoi nuovi tifosi. (Magazine Pragma)

Questo è la rosa più forte di questi sei anni al Cagliari, siamo tutti consapevoli che questa situazione di classifica non rispecchia il valore della rosa”. Ritorno in rossoblù anche per il direttore sportivo Stefano Capozucca: “Il mio cuore è rimasto a Cagliari – ha spiegato -, dopo due anni importanti: quando il presidente ha chiamato non ho avuto esitazioni (SardiniaPost)

L’obiettivo è riportare la squadra dell’ormai ex Di Francesco fuori dalla zona retrocessione, una sfida però quasi impossibile secondo i betting analyst di Stanleybet. I 15 punti in classifica e il terzultimo posto occupato ormai da diverse settimane non ispirano fiducia ai bookmaker, nonostante l’arrivo del nuovo tecnico. (Napoli Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr