segue dalla prima E come anticipato ieri, Rudy potrebbe passare proprio a Perugia

segue dalla prima E come anticipato ieri, Rudy potrebbe passare proprio a Perugia
Approfondimenti:
Il Messaggero INTERNO

«Non discuto sulla pena perché la condanna era quella, e tutti rispettiamo la legge -ha detto all'Ansa -

Rudy ha aspettato la decisione del magistrato svolgendo i soliti compiti di volontario e «vorrebbe essere solo dimenticato».

Mercoledì 24 Novembre 2021, 05:02. segue dalla prima. E come anticipato ieri, Rudy potrebbe passare proprio a Perugia le prossime festività natalizie, accolto dalla maestra delle elementari che gli è rimasta accanto in tutti questi anni. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altri media

Enrico Chillè. Rudy Guede torna libero e ora «vorrebbe solo essere dimenticato». Al 34enne ivoriano, unico condannato per l'omicidio di Meredith Kercher, è stata concessa la liberazione anticipata di 45 giorni rispetto al fine pena, previsto per il 4 gennaio. (Leggo.it)

Alla domanda se è ancora in contatto con Amanda, Sollecito ha risposto: “Ci sentiamo saltuariamente perché non siamo amici stretti e oltretutto viviamo con due fasce orarie in due posti del mondo diversi Purtroppo a lui è stato accettato un rito abbreviato da parte dei giudici, noi abbiamo fatto un rito ordinario, lui abbreviato. (agenzia giornalistica opinione)

Il suo avvocato, Fabrizio Ballarini, lunedì scorso ha chiesto al magistrato di sorveglianza ulteriori 45 giorni di sconto di pena. Il primo, chiesto da Claudio Mariani del Csc per Rudy Guede. (GeosNews)

L'Italia ha rilasciato l'uomo responsabile dell'omicidio della studentessa britannica Meredith Kercher

Guede, affidato ai servizi sociali, aveva già ottenuto mille e 100 giorni di sconto di pena sui 16 anni di reclusione che gli erano stati inflitti con il rito abbreviato. Lo afferma all'Adnkronos Raffaele Sollecito, assolto in via definitiva insieme ad Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher, commentando il fatto che Rudy Guede, condannato per l'omicidio avvenuto a Perugia il 1 novembre 2007, è tornato libero (La Nazione)

“Mi dispiace solo che non si sia mai pentito di quello che ha fatto, di aver ammazzato una povera ragazza. Vederlo in giro sorridente fa venire il voltastomaco e purtroppo dovremo convivere con questo personaggio che ha scelto di vivere, lui sì a differenza di Meredith, a Viterbo (Paolo Gianlorenzo)

Anche Sollecito fu inizialmente condannato, trascorrendo quattro anni di carcere, mentre il loro caso girava intorno a vari tribunali italiani Interrogato separatamente da Solecito, è stato condannato e inizialmente condannato a 30 anni di reclusione. (Generazione Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr