Choc in metropolitana: due marocchini derubano disabile in carrozzina

Choc in metropolitana: due marocchini derubano disabile in carrozzina
ilGiornale.it INTERNO

Sono 4.866,3 ogni 100mila abitanti le denunce della sua area metropolitana, più di qualunque altra provincia italiana.

Tra i fatti di cronaca recenti fa indignare il furto perpetrato ai danni di un ragazzo disabile lo scorso 11 dicembre, per il quale sono stati arrestati due cittadini marocchini.

È in quel momento che gli si sono avvicinati i due rapinatori marocchini, uno di 21 e l'altro di 37 anni. (ilGiornale.it)

Su altre fonti

Proprio grazie al video, il più giovane dei due era stato fermato subito. Quel giorno, stando a quanto ricostruito dalla polizia, i due avevano aggredito e scippato un 26enne italiano, disabile e costretto in sedia a rotelle. (MilanoToday.it)

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano Hanno quindi ricostruito il percorso di fuga dei due, rintracciando le immagini di alcune telecamere che avevano catturato i due rapinatori senza mascherina, a volto scoperto. (Corriere Milano)

Un uomo e una donna hanno assistito alla scena e sono intervenuti per soccorrere il giovane, ma non sono riusciti a fermare i due malintenzionati. Stavolta la vittima è un giovane disabile in carrozzina, spinto, aggredito, insultato e poi rapinato da una mini gang di marocchina in libera uscita. (Secolo d'Italia)

Milano, rapinarono disabile in carrozzina alla fermata metro Porta Genova: due arresti

Ottenuti così anche il nome e l'identità del 27enne, gli agenti hanno chiesto un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, che è puntualmente arrivata. Proprio grazie alle immagini, il 21enne era stato rintracciato poche ore dopo dalla polizia e messo in carcere con un decreto di fermo. (MilanoToday.it)

Qui è stato avvicinato dai due rapinatori, di origini marocchina, che gli hanno rubato il telefono: tutto è avvenuto mediante l'uso della forza e sotto minaccia. I due sono stati rintracciati e fermati dagli agenti di polizia. (Fanpage.it)

In attesa di individuare il complice, gli investigatori hanno scoperto che il 22enne era stato indagato per una rapina assieme a un'altra persona e, a seguito di un confronto fotografico, è emerso che si trattava dello stesso uomo che aveva partecipato alla rapina alla metro. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr