Origini molisane per la nuotatrice Mascolo, a Tokyo in staffetta con la Pellegrini

Origini molisane per la nuotatrice Mascolo, a Tokyo in staffetta con la Pellegrini
Più informazioni:
Primonumero SPORT

Lei fa parte della squadra italiana che disputerà la 4×200 stile libero, staffetta alla quale prende parte anche la leggendaria Federica Pellegrini.

Si chiama Anna Chiara Mascolo ed è una nuotatrice di 20 anni nata a Firenze ma con radici sangiacomesi.

Il papà di Anna Chiara Mascolo è infatti di San Giacomo degli Schiavoni, piccolo centro alla periferia di Termoli.

Non solo Maria Centracchio e Andrea Capobianco, ci sarà un altro pezzetto di Molise alle imminenti Olimpiadi di Tokyo. (Primonumero)

Ne parlano anche altre testate

Chi l’avrebbe mai detto. Direttamente dall’aeroporto di Verona spunta una foto che sta già facendo il giro del web. (Yeslife)

Nel frattempo, proprio Federica Pellegrini ha lanciato il suo appello per entrare nella Commissione atleti del Comitato Olimpico Internazionale: “Cinque Olimpiadi, le mie, sono come i cinque cerchi “Dimmi che sei atterrato in Giappone senza dirmi che sei atterrato in Giappone”, ha commentato la campionessa azzurra in una storia. (LaPresse)

Stanno arrivando tutti gli atleti del mondo a Tokyo, che fino all’8 agosto (per le Olimpiadi) sarà il centro del pianeta. La Pellegrini punta alla medaglia nei 200 metri stile libero per chiudere in bellezza. (Il Faro online)

Pellegrini, a Tokyo un ultimo ballo per mettersi tutto alle spalle

"E che non lo vuoi fare un bell'antidoping appena arrivata?" scrive la nuotatrice, postando per i suoi follower la foto del suo braccio con piccolo cerotto di forma circolare che protegge il punto in cui è stato effettuato il prelievo a sorpresa. (il mattino di Padova)

Test a sorpresa per la nuotatrice appena sbarcata in Giappone. Controllo antidoping a sorpresa per Federica Pellegrini, appena sbarcata a Tokyo per partecipare ai Giochi Olimpici. La nuotatrice azzurra ha dovuto sostenere il test direttamente in aeroporto, poco dopo l’atterraggio. (LaPresse)

Certo, per me è sempre stato molto difficile nascondere un problema, non era possibile. I giochi brasiliani però hanno anche regalato alla Pellegrini una delle gioie più grandi della carriera. (Virgilio Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr