Brunetta, con riforma P.A. in arrivo 25 miliardi dall'Ue tra luglio e agosto

AGI - Agenzia Italia INTERNO

a riforma della Pubblica amministrazione appena varata permetterà all'Italia di ricevere tra luglio e agosto i primi 25 miliardi del piano europeo e soprattutto le schiude "la cassaforte della credibilità": ad affermarlo è il ministro della P.A., Renato Brunetta, in un'intervista a Il Messaggero.

"Significa", ha assicurato il ministro, "che in 4 o 5 anni avremo un impatto di mille miliardi sulla nostra economia e e sul nostro Pil"

Con i decreti sulla governance e le semplificazioni amministrative e il reclutamento del capitale umano "abbiamo rispettato i tempi dettati dall'Ue per le prime tre riforme", ha sottolineato Brunetta, "e se l'Italia parte con il piano giusto ed è credibile nel fare le riforme e nello spendere i 200 e oltre miliardi del recovery, riuscirà da subito ad attirare investimenti privati, interni ed esteri, con un moltiplicatore di 4 o 5 volte i fondi europei". (AGI - Agenzia Italia)

Ne parlano anche altre fonti

IN sottofondo un rumore metallico. Il giorno dopo l’approvazione in Consiglio dei ministri della terza riforma che porta la sua firma in questa legislatura - quella sul reclutamento nella Pa, dopo i concorsi digitali e le semplificazioni - il ministro si gode un sabato pomeriggio di riposo. (ilmattino.it)

Per il ministro i decreti approvati aprono la "cassaforte della credibilità" perché, spiega nell'intervista a 'Il Messaggero', "abbiamo rispettato i tempi dettati dall'Unione europea per le prime tre riforme. (InfoOggi)

Un’occasione importante per svecchiare gli uffici e alzare il livello di competenze della Pubblica amministrazione. «Dopo una primissima lettura quello che posso dire è che: va bene, naturalmente, assumere, ma da quello che si capisce tutto lo sforzo è mirato ad assunzioni a tempo determinato - puntualizza Olivo - . (Il Messaggero Veneto)

Milano, 7 giu. (LaPresse)

“Abbiamo rispettato – ha aggiunto – i tempi dettati dall’Unione europea per le prime tre riforme. Lo ha detto il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, in un’intervista al quotodiano Il Messaggero. (BlogSicilia.it)

Lo spiega la Funzione pubblica, annunciando che entro il 15 luglio bandirà "un concorso di idee rivolto a studenti o professionisti di grafica, design e arti visive che non abbiano compiuto 30 anni di età" per la scelta del logo. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr