Milan, ora il ginocchio di Ibrahimovic preoccupa: ritardi sul recupero

Milan, ora il ginocchio di Ibrahimovic preoccupa: ritardi sul recupero
Più informazioni:
Fantacalcio ® SPORT

Milan, l'infortunio di Ibrahimovic e il programma di recupero. Il Milan aveva tirato un sospiro di sollievo all'idea di poter affida Ibrahimovic a una terapie conservativa, evitando così l'intervento che a 40 anni sarebbe stato una mannaia sulla carriera dello svedese: ma la scelta non sta ripagando, e il recupero è in ritardo, come ammesso dal selezionatore svedese.

Restano tre delle sei settimane stabilite dal programma del recupero, rossoneri con il fiato sospeso

Sarà quello il momento fondamentale, perché se anche allora la scelta non avrà dato gli esiti sperati, prenderà forma l'incubo dell'operazione: Milan preoccupato, e tifosi con lui. (Fantacalcio ®)

Ne parlano anche altri media

Il Milan non è preoccupato ma spinge per Giroud. Il programma rispetto a fine maggio non è cambiato, Ibrahimovic non si dovrà operare. Non è avanti nel percorso di riabilitazione, nel recupero così come immaginavamo”, così ha parlato il commissario tecnico Andersson. (SerieANews)

Il bomber inizialmente ha provato ad esserci ma non essendo al 100% ha preferito, a malincuore, pensare alla prossima stagione Nelle ultime ore, dopo le parole del Ct della Svezia, Janne Andersson, sono circolata tante notizie in merito alle condizioni del bomber rossonero. (CalcioMercato.it)

"Da Andersson l'allarme Ibra": titola così questa mattina l'edizione odierna del Corriere dello Sport che riporta le parole di ieri del ct della Svezia che ha rivelato che il recupero di Ibrahimovic dal problema al ginocchio rimediato contro la Juventus procede a rilento. (Milan News)

Milan, il ginocchio di Ibrahimovic preoccupa: rischio intervento

Il club rossonero non ha più intenzione di aspettare Gigio Donnarumma, il quale è destinato all'addio a parametro zero visto che il suo contratto è (Milan News)

Adesso lo staff medico milanista attenderà la fine delle sei settimane previste dalla terapia stessa, per poi prendere una nuova decisione. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport (Tutto Napoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr