Ministero della Salute, il Sottosegretario Costa: "I festeggiamenti per l'Europeo possono aver generato contagi. Obbligo di vaccino ai calciatori? Ultima ratio"

Ministero della Salute, il Sottosegretario Costa: I festeggiamenti per l'Europeo possono aver generato contagi. Obbligo di vaccino ai calciatori? Ultima ratio
CalcioNapoli24 SALUTE

Non sento però di colpevolizzare nessuno.

Attraverso la sensibilizzazione, anche i calciatori devono comprendere l'importanza del vaccino"

Rendere obbligatorio il vaccino ai calciatori?

I festeggiamenti per la vittoria degli Europei possono aver generato contagi, vedremo nei prossimi giorni.

Covid 19 - Il Sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss:. (CalcioNapoli24)

La notizia riportata su altri giornali

No al test sierologico prima del vaccino, sì a una sola dose ai guariti da Covid, che diventa doppia per chi è guarito ma è immunodepresso. Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Luglio 2021, 22:08 (leggo.it)

Le cause della sincope vasovagale. La sincope vasovagale non si verifica solamente in seguito alla vaccinazione anti-Covid: può riguardare altri vaccini e anche, in alcuni casi, i prelievi del sangue. Spesso, lo svenimento dopo il vaccino è dovuto alla cosiddetta sincope vasovagale, ossia una temporanea perdita di coscienza. (Quotidiano.net)

Il provvedimento che prolunga i tempi oltre i 6 mesi oggi previsti potrebbe, infatti, arrivare a breve, come annunciato dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Se, invece, si vaccinano dopo i 6 mesi previsti, di dosi ne servono 2. (Gazzetta di Parma)

“Chi non è vaccinato non venga in chiesa”: bufera su don Pasquale dopo post su Facebook

Non posso imporre a nessuno di fare questa scelta, ma non posso neppure mettere a rischio chi ha scelto di vaccinarsi”, ha concluso l’imprenditore. GUARDA ANCHE: "Niente vaccino, niente stipendio": la proposta di Confindustria. (Yahoo Notizie)

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa annuncia che nei prossimi giorni cambieranno le regole per le persone guarite dal Covid che vorranno vaccinarsi: potranno effettuare una unica dose di vaccino entro 12 mesi dal primo tampone positivo dopo la malattia. (BergamoNews.it)

Per l’accesso in chiesa e negli spazi della parrocchia è gradito un riscontro di un tampone recente o del vaccino". “Chi non è vaccinato non venga in chiesa”: bufera su don Pasquale dopo post su Facebook Un post su Facebook ha fatto finire nella bufera don Pasquale Giordano, parroco della chiesa Mater Ecclesiae di Bernalda, in provincia di Matera: “Per garantire sicurezza alle persone più fragili che frequentano la Chiesa chiedo gentilmente a chi non ha intenzione nè di fare il tampone nè di vaccinarsi di astenersi dal venire in parrocchia”. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr