Incubo benzina: petrolio a 86 dollari. Automobile lusso insostenibile

iLoveTrading ECONOMIA

Ma vediamo cosa significa questo record del petrolio per gli italiani.

Questo prezzo stratosferico raggiunto dal Brent si rifletterà nel giro di poco alla pompa di benzina con ulteriori gravi rincari

Le compagnie che erogano la benzina ad automobili, Tir e veicoli diversi, acquistano la materia prima sulle borse internazionali del petrolio.

E’ allarme rosso per la benzina e tanti italiani ormai considerano l’automobile un lusso insostenibile. (iLoveTrading)

Ne parlano anche altri media

REUTERS/Nick Oxford. di Shadia Nasralla e Rowena Edwards. LONDRA (Reuters) - I prezzi del salgono ai massimi dal 2014 su possibili disagi per l'offerta, in seguito agli attacchi nel Golfo mediorientale in aggiunta a un già limitato outlook. (Investing.com)

È avvenuto pochi giorni dopo che i combattenti Houthi, sostenuti dall'Iran, avevano avvertito Abu Dhabi di non intensificare la sua campagna aerea contro di loro. Milano Finanza. I prezzi del petrolio sono tornati ai livelli di sette anni fa, al 2014, dopo un attacco nelle scorse ore messo in atto dai combattenti Houthi dello Yemen, vicini all'Iran. (Notizie - MSN Italia)

Tra l’incognita FED e il caro petrolio, gli indici USA registrano un ampio passivo. Un nervosismo che deriva anche dall’aumento dei rendimenti sul decennale americano arrivati a superare l’1,8%. Molte aziende a Wall Street sono chiamate, attraverso la pubblicazione dei conti degli ultimi mesi del 2021, a confermare le ultime quotazioni. (Proiezioni di Borsa)

Il Lunedì attacco degli Houthi yemeniti agli impianti petroliferi di Abu Dhabi ha evidenziato ancora una volta le tensioni in Medio Oriente e ha alzato il premio di rischio per l”oro nero’. (Stop&Go)

Con le già crescenti tensioni geopolitiche tra Ucraina e Russia, questo recente attacco al terzo produttore di petrolio sta sollevando molte preoccupazioni sul fatto che ulteriori limiti di fornitura potrebbero aggiungere ulteriori pressioni rialziste sul Petrolio WTI ma anche nel comparto energia, già a livelli record. (FX Empire Italy)

A questo, sottolineano gli analisti di Mps Capital Services, si deve aggiungere il fatto che la Russia sembra confermare le difficoltà nel rispettare il ritmo di aumento della produzione programmato. Greggio in corsa, con il Brent che tocca un top a 88,13 dollari al barile, livello che non vedeva dall'ottobre del 2014, per poi ripiegare. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr