Vaccini, altro crollo delle prime dosi (-23,2%). Gimbe: “3,8 milioni di lavoratori senza green pass,…

Vaccini, altro crollo delle prime dosi (-23,2%). Gimbe: “3,8 milioni di lavoratori senza green pass,…
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Viceversa, la media mobile a 7 giorni dei nuovi vaccinati, dai quasi 172mila del 12 agosto è progressivamente calata fino a quota 54mila il 10 ottobre.

Per quanto riguarda il primo aspetto, Gimbe rileva nella settimana 6-12 ottobre, rispetto alla precedente, una diminuzione di nuovi casi, decessi, ma anche di ricoveri e terapie intensive

Infine, il numero dei nuovi vaccinati già da alcune settimane lasciava presagire un consistente ‘zoccolo duro‘ di lavoratori che, nonostante l’approssimarsi del 15 ottobre, non intende vaccinarsi volontariamente“. (Il Fatto Quotidiano)

Su altre fonti

Nell’ultima settimana scende ancora il numero di somministrazioni (1.040.938), con una media mobile a 7 giorni che sfiora 152mila somministrazioni/die. Secondo gli Open Data sui vaccini, 8,1 milioni di over 12 non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino. (Today.it)

I lavoratori non vaccinati in Italia si stimano intorno ai 3,8 milioni . 🔊 Ascolta l'audio. Obbligo vaccinale e tampone per green pass solo dopo la prenotazione del vaccino e fino a due settimane dopo la somministrazione della prima dose. (News Rimini)

“La spinta gentile del Green Pass – commenta Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – ha dunque avuto un’efficacia modesta nel contrastare l’esitazione vaccinale Il 74,9% ha completato il ciclo con entrambe le inoculazioni, mentre un ulteriore 4% ha ricevuto soltanto la prima dose. (Sassari Oggi)

Green pass lavoro, Gimbe: "Rischio caos tamponi"

Eppure, a fronte dell’obbligatorietà del Green Pass a tutti i settori lavorativi, il numero dei tamponi ha sopravanzato ogni residua capacità delle farmacie del FVG: è prenotato tutto fino a dicembre, senza più slot liberi, se non per le emergenze o improvvise cancellazioni. (TRIESTEALLNEWS)

Green pass lavoro, si rischia il caos tamponi. I modesti risultati ottenuti con la progressiva espansione del Green pass e il rischio caos tamponi invitano a valutare l’introduzione dell’obbligo vaccinale”. (Mantovauno.it)

"Considerato che la 'spinta gentile' del Green pass non ha prodotto i risultati auspicati e che da domani si rischia il caos, con centinaia di migliaia di lavoratori sprovvisti della certificazione verde di fatto impossibilitati ad effettuare un tampone, il Governo deve prendere in considerazione l’obbligo vaccinale, consentendo l’uso del tampone per ottenere il green pass solo dopo la prenotazione del vaccino e fino a due settimane dopo la somministrazione della prima dose" "Alla vigilia del 15 ottobre – evidenzia Nino Cartabellotta, presidente Fondazione Gimbe – la politica e il mondo del lavoro devono fare i conti con alcune ragionevoli certezze. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr