Corruzione, cinque arresti nel Milanese: c’è anche il sindaco di Opera

Corruzione, cinque arresti nel Milanese: c’è anche il sindaco di Opera
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Questi i reati contestati, a vario titolo, contestati al sindaco, Antonino Nucera (centrodestra), e alla dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Opera (Milano), oltre a tre imprenditori edili, arrestati questa mattina dai Carabinieri.

Tra gli illeciti anche l’interramento di rifiuti nel Parco agricolo Sud Milano.

Peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altri giornali

Inoltre sotto la lente degli inquirenti ci sono procedure di gara “alterate” per indirizzare l’assegnazione di appalti. Le indagini hanno così fatto emergere come, nell'arco temporale febbraio - ottobre 2020, il primo cittadino di Opera, con l'adesione incondizionata della dirigente dell'ufficio tecnico e l'accondiscendenza di alcuni funzionari e consulenti dell'Ente, abbia sistematicamente interferito in alcune procedure di gara bandite dal Comune per orientare l'assegnazione di lavori pubblici in favore di imprenditori conniventi, ricevendo da questi ultimi sostanziose utilità. (La Stampa)

Mascherine a famigliari e dipendenti comunali. Mascherine per famigliari e dipendenti comunali e amici quando durante la pandemia non si trovavano. Agli arresti domiciliari sono finiti il sindaco di Opera, Antonino Nucera, la dirigente dell'Ufficio tecnico del Comune e 3 imprenditori. (Il Sole 24 ORE)

Mascherine tolte alle Rsa, traffico rifiuti e corruzione: nei guai due imprenditori messinesi

Rifiuti nei cantieri e nel Parco Agricolo Sud Milano. Durante le indagini, inoltre, sarebbero stati documentati reati di tipo ambientale. I cinque sono accusati — a vario titolo — di peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e traffico di rifiuti. (MessinaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr