Ora è grande contro le grandi. L'Inter si gode un super Calhanoglu: "Amo la pressione"

La Gazzetta dello Sport SPORT

Mai così bene — Dopo quello contro il Milan - e chissà se avesse tirato anche il secondo, fallito da Lautaro. - Calhanoglu ha trasformato un rigore speciale anche contro la banda Spalletti.

Ora voglio continuare così, stiamo bene in mezzo con Barella e Brozovic ma ce ne sono anche altri

Dopo avere inciso contro Juve e Milan, il turco segna al Napoli e manda in gol Perisic.

Essere grande contro le grandi è la rivincita più bella per il turco passato dal Milan all'Inter con quell'etichetta fastidiosa di bravo senz'anima. (La Gazzetta dello Sport)

Ne parlano anche altri giornali

Dries col quel gol segnato diventa il più grande cannoniere della storia del Napoli in campionato, superando Vojak. Il Napoli è in flessione e comincia ad avere poca tenuta in campo, ma ha dimostrato anche carattere, forza e qualità. (Napoli Magazine)

In merito alla ‘convivenza’ con l’ex centravanti della Nazionale, ha parlato l’ex giocatore del Brescia ed ex compagno di Balotelli Simon Skrabb. L'ex giocatore del Brescia, ed ex compagno di Balotelli, Simon Skrabb ha rilasciato delle dichiarazioni sull'esperienza vissuta con 'SuperMario'. (Calcio In Pillole)

L'importante è vincere e salire la classifica". Hakan Calhanoglu, centrocampista nerazzurro, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Inter TV dopo la partita contro il Napoli: "Non mi interessa fare gol o assist, l'importante è vincere e salire su in classifica. (Napoli Magazine)

Spalletti, invece, porta con sé il rammarico per un primo tempo non all’altezza. Simone Inzaghi si gode con tre punti il primo crocevia della stagione: “Era una partita chiave – le parole di Inzaghi – Mercoledì c’è un’altra partita importantissima ma ci penseremo. (Quotidiano.net)

Abbiamo dovuto soffrire un po', ma n'è valsa la pena. L'argentino con un colpo da biliardo fa 3-1 e si sblocca. (passioneinter.com)

Spalletti 6. Arbitro: Valeri 5,5. TABELLINO. INTER-NAPOLI 2-1. 18′ Zielinski (N); 25′ rig. Roma). VAR: Aureliano. Ammoniti: Osimhen (N), Koulibaly (N), Rrahmani (N), Calhanoglu (I), Inzaghi (dalla panchina, I). (CalcioMercato.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr