Covid, i medici sudafricani allo Spallanzani: la variante Omicron non aumenta gravità né trasmissibilità

Il Secolo d'Italia INTERNO

Allo stesso modo, “i dati epidemiologici mostrati – spiega l’Istituto per le malattie infettive capitolino – non sono al momento in grado di suggerire o confermare un possibile aumento di infezioni tra le persone vaccinate.

E’ dunque possibile che i vaccini attualmente in uso mantengano la loro capacità di protezione contro la malattia grave anche in presenza della nuova variante“.

Sempre riguardo alla variante Omicron di Sars-CoV-2, “vi sono segnali di un possibile rischio di nuova infezione sostenuta da questa nuova variante in persone guarite da Covid-19“, avvertono gli esperti del Nicd durante la teleconferenza con i colleghi dello Spallanzani (Il Secolo d'Italia)

Ne parlano anche altri giornali

Variante Omicron, Pfizer lo sapeva in anticipo? La Pfizer sapeva in anticipo dell'arrivo della variante Omicron del Covid? (Notizie.it)

In contrasto con quanto dichiarato da Pfizer, il numero 1 di Moderna, Stéphane Bancel, ha detto che gli attuali vacccini autorizzati sono meno efficaci contro la variante Omicron, scatenando ulteriori discussioni nel mondo scientifico e lasciando disorientati i cittadini di tutto il mondo il confinamento nazionale è stato allungato per 20 giorni, in attesa che in febbraio entri in vigore l'obbligo vaccinale. (euronews Italiano)

"Abbiamo, durante i mesi passati, sviluppato altre versioni del vaccino" anti-Covid, "proprio per tentare di essere pronti nel caso di nuove varianti. Poi, allo stesso tempo, ci siamo messi in moto per generare un vaccino che, appunto, è disegnato proprio per questa nuova variante" Omicron "e dovremmo essere in grado di iniziare degli studi clinici a gennaio", aggiunge (Adnkronos)

1 Dicembre 2021 12:17. “Penso che in nessun modo l’efficacia possa essere la stessa che abbiamo avuto con la Delta”, ha spiegato Stéphane Bancel (amministratore delegato di Moderna, Stéphane Bancel). Secondo il Ceo dell’azienda è prevedibile “un calo sostanziale” dell’efficacia dei vaccini attuali: “non so dire di quanto perché dobbiamo aspettare i dati. (Stretto web)

“Abbiamo, durante i mesi passati, sviluppato altre versioni del vaccino anti-Covid, proprio per tentare di essere pronti nel caso di nuove varianti” di Sars-CoV-2. Lo ha spiegato Andrea Carfi, Chief Scientific Officer di Moderna, ospite di ‘e-Ventì su Sky Tg24. (Il Fatto Quotidiano)

I risultati indicheranno se sarà necessario aggiornare gli attuali vaccini oppure lasciarli così come sono. Nonostante ciò, Pfizer e BioNTech stanno già lavorando a un richiamo aggiornato contro la variante Omicron. (Scienze Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr