Battistoni: «Governo pronto a riconoscere stato di emergenza per siccità in corso

Battistoni: «Governo pronto a riconoscere stato di emergenza per siccità in corso
Cronache Fermane INTERNO

In merito alla possibilità di elaborare un piano straordinario «il Ministero, con i recenti programmi di finanziamento nazionali (tramite fondi europei e nazionali), ha destinato ingenti risorse agli interventi sulle infrastrutture irrigue collettive, per l’ammodernamento e l’efficientamento del servizio di irrigazione collettiva, per l’incremento delle disponibilità di acqua, per l’ottimizzazione delle reti e relativi sistemi di gestione e monitoraggio». (Cronache Fermane)

Su altre testate

Anche se negli ultimi mesi ha colpito soprattutto il nord, con un deficit meteorico del 70% nel nord-ovest, il problema della siccità in Italia attanaglia tutto lo stivale Un solo dato racconta molto della siccità in Italia: la portata del Po a Pontelagoscuro, poche decine di km dal delta, si aggira sui 175 m3/secondo. (Rinnovabili)

È questo l’orientamento assunto da Palazzo Raffaello per mettere un freno all’emergenza siccità che nel giro di pochi giorni potrebbe tradursi in una vera e propria crisi idrica. «Una volta predisposto lo stato di emergenza - spiega Aguzzi - le Regioni dovranno fare richiesta e credo proprio che le Marche potranno rientrarci. (corriereadriatico.it)

È il primo obiettivo raggiunto su proposta delle Regioni dopo la riunione al MiPAAF (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali). Soprattutto al Nord e in alcune regioni del Centro si andrà verso un razionamento dell‘acqua potabile che sarà bloccata durante le ore notturne (23-6). (Secolo d'Italia)

Di Maio: "Potenziare la nostra rete idrica"

«Serve stato di. APPROFONDIMENTI LATINA Produzione di cocomeri a rischio IL CASO Moria dei pesci LAZIO La mappa LA MAPPA Siccità Lazio, arrivano i razionamenti: a Bracciano i. (ilmessaggero.it)

Arriva molta meno acqua anche dalle montagne dove è nevicato pochissimo: l'allerta riguarda quasi 150 Comuni. Non va meglio nel Triveneto dove laghi e fiumi sono già ai minimi come fossimo in agosto (ilGiornale.it)

Il Governo ha risposto ieri in Commissione agricoltura alla interrogazione presentata dal deputato Marco Di Maio (Italia Viva) sulla crisi idrica. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr