Tennis, Berrettini spaventa Djokovic ma saluta Parigi

Tennis, Berrettini spaventa Djokovic ma saluta Parigi
ilmessaggero.it SPORT

Matteo avrebbe però potuto capitalizzare molto di più l’enorme merito di aver rimesso in piedi un incontro duro.

Però, però.

Perché la sospensione è arrivata quando la curva del rendimento di Matteo era decisamente verso l’alto; e quella di Djokovic, per contro, si stava appiattendo.

E poi un’altra domanda, a margine: ma non c’è qualcuno cui è parso un po’ sopra le righe l’atteggiamento di Djokovic nel finale del match?

ALTRO LIVELLO. (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altri media

Sono contento ad ogni modo perché ho giocato bene e sono migliorato, penso al match di due anni fa e credo che sono migliorato molto. Ora voglio fare bene a Wimbledon, penso sempre avanti, è questa la mia mentalità e non coop fermarmi. (Tennis World Italia)

Le certezze di Djokovic si incrinano ed in apertura di quarto set compie il primo doppio fallo. Matteo Berrettini lotta per quasi tre ore e mezza, ma alla fine cede in quattro set - 6-3, 6-2, 6-7(5/7), 7-5 - alla classe superiore di Novak Djokovic. (Giornale di Sicilia)

Berrettini si arrende a un Djokovic perfetto. Sarà semifinale con Nadal

Il match è stato interrotto per circa 20 minuti Roland Garros, il pubblico lascia lo stadio per il coprifuoco: la sfida tra Berrettini e Djokovic in campo da soli è surreale. Ieri alle 22:30 è arrivato l’annuncio all’interno del Philippe-Chartier: gli spettatori hanno dovuto abbandonare lo stadio entro le 22.45, per rispettare il coprifuoco che in Francia scatta alle 23. (Video - La Stampa)

Qui la partita è salita ulteriormente di livello, Berrettini ha giocato tre punti magnifici cambiando campo sul 3 pari. Berrettini senza tremare ha messo una buona prima e poi ha chiuso con la botta di dritto. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr