Draghi: “Prenotate le vacanze qui a metà maggio pass verde italiano”

La Stampa INTERNO

Ora, alle soglie della stagione estiva, mentre la voglia di lasciarsi i lockdown alle spalle è fortissima, il governo sente l’urgenza di non farsi trovare impreparato, facendo sì che la macchina si rimetta in moto il più in fretta e il più facilmente possibile.

Che Mario Draghi considerasse il turismo come la porta d’ingresso della ripresa economica era ben chiaro già nel suo discorso per la fiducia alle Camere, quando esortò a investire nel settore perché «quei soldi torneranno indietro». (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

Cos’è il pass verde? Sarà fondamentale anche per l’ingresso degli stranieri nel nostro Paese e precederà il Green Pass europeo, per il quale bisognerà invece attendere la seconda metà di giugno. (BergamoNews.it)

Pass verde nazionale: cos'è? Le tre certificazioni verdi COVID-19 hanno tempi di validità e modalità di rilascio differenti. (Giornale di Sicilia)

Green Pass Ue e pass verde: quando arrivano. A scandire le date chiave per il Green pass europeo e il pass verde è stato il premier Mario Draghi durante la conferenza sull'esito della riunione ministeriale del G20 Turismo: "Noi dobbiamo offrire regole chiare e semplici per garantire che i turisti possano venire da noi in sicurezza. (AgrigentoNotizie)

Dal 15 maggio arriva il “pass verde nazionale” per i turisti stranieri

“A partire dalla seconda metà di giugno sarà pronto il Green pass europeo. Nel frattempo continuiamo a fornire supporto economico concreto al settore e con il Pnrr lavoriamo per il futuro“ (Il Fatto Quotidiano)

Nell’attesa il governo italiano ha introdotto un pass verde nazionale, che entrerà in vigore a partire dalla seconda metà di maggio”. Durante la conferenza stampa, il premier ha fatto il punto della situazione, specificando che il paese è pronto ad accogliere nuovamente i turisti. (Ticinonews.ch)

“Se c’è un Paese che vive di turismo è il nostro, tutto il mondo desidera venire qui. In particolare i turisti stranieri rappresentano ormai poco meno la metà degli 4,8 milioni di arrivi annuali in Liguria e 6,1 milioni su 15 milioni di presenze (i pernottamenti). (IVG.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr