Nel suo primo viaggio all'estero, il nuovo premier italiano è in visita in Libia

Nel suo primo viaggio all'estero, il nuovo premier italiano è in visita in Libia
Generazione Scuola INTERNO

Seguendo le orme di altri leader europei che hanno recentemente incontrato il nuovo governo ad interim libico, il primo ministro Mario Draghi ha tenuto colloqui con il primo ministro Abdelhamid Dabaiba.

Bengasi, Libia (The Associated Press) – Il premier italiano ha elogiato martedì la capitale libica, Tripoli, il suo primo viaggio all’estero da quando è entrato in carica, per gli sforzi del Paese nordafricano per frenare il flusso di migranti verso l’Europa. (Generazione Scuola)

Se ne è parlato anche su altri media

"E' il momento di ricostruire l'antica amicizia tra Italia e Libia", sottolinea Draghi dopo aver visto il Primo Ministro Abdulhamid Dabaiba in un bilaterale che potrebbe cambiare, da qui alle elezioni libiche di dicembre, i rapporti tra i due Paesi. (Tiscali.it)

Tuttavia, negli ultimi tempi Francia, Turchia e Russia hanno esteso sempre di più la loro influenza nel paese, e l'Italia purtroppo ha perso terreno rispetto a prima nei rapporti con la Libia. dell'immigrazione. (Agenzia Stampa Italia)

Martedì 6 aprile il presidente del Consiglioinsieme al ministro degli Esteri Di Maio. A Tripoli il premier ha visto il suo omologo libico Dabaiba, da poco eletto a capo di un nuovo governo di unità nazionale. (Radio Onda d'Urto)

dell'immigrazione. Amsi , Co-mai ,Umem e Uniti per Unire; 'E importante che l'Italia recuperi il suolo ruolo determinante in Libia e sostenga la popolazione e la democrazia in Libia

Draghi ha espresso “soddisfazione per quel che la Libia fa per i salvataggi” in mare e aggiunge che “il problema non è solo geopolitico ma anche umanitario. Il problema dell’immigrazione per la Libia, ha aggiunto, “non nasce solo sulle coste ma si sviluppa anche sui confini meridionali. (InfoAfrica)

“La visita del presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi in Libia, ha un duplice significato: sul piano simbolico in quanto è il primo tra i Capi di governo europei ad incontrare Abdelhamid Dabaiba, da poco insediato, e quello più concreto finalizzato alla riattivazione dei rapporti economici tra i due Paesi sulla sponda del Mediterraneo”. (Servizio Informazione Religiosa)

No, non c’è nulla di cui essere soddisfatti” Visita di Draghi in Libia. EMERGENCY: "Nulla di cui essere soddisfatti". (Girodivite)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr