Le bugie hanno le gambe corte. Ecco l'audio integrale fra Fedez e la Rai

Le bugie hanno le gambe corte. Ecco l'audio integrale fra Fedez e la Rai
il Giornale INTERNO

Fedez: "La vicedirettrice della Rai in questo momento ha detto 'tu puoi salire sul palco e dire quello che vuoi'".

Irene Capitani: "No no, non ho detto questo. Io trovo che." Fedez: "Ah quindi io non posso salire sul palco e dire quello che voglio"

Fedez: "Il vicedirettore della Rai ha appena detto il contrario, che tu non rispondi alla Rai".

In un modo o nell'altro pure la Rai o gli organizzatori del concertone dei kompagni (non sappiamo di preciso) fanno uscire l'audio integrale. (il Giornale)

La notizia riportata su altri giornali

E ancora: “Mi fa strano dover rendere conto di una canzone che ho scritto dieci anni fa, a 19 anni si è delle persone completa-mente diverse e ci si esprime con termini e toni completamente diversi. Prima tra tutte, la questione dei testi omofobi da lui stesso firmati anni fa. (Tiscali.it)

Approfondisci. Fedez e il discorso del Primo Maggio: le reazioni di politici e artisti Fedez sui testi omofobi: “Ho sbagliato per cose dettate da ignoranza”. In alcune storie sul suo profilo Instagram, Fedez ha ribattutto ai vari attacchi, inaugurando un format che ha rinominato “Comprensione dei testi di Federico“. (Thesocialpost.it)

E' quanto emerge da una ricerca condotta da Socialcom-Blogmeter su oltre 1,5 milioni di conversazioni analizzate sui social network nel periodo tra l'1 e il 3 maggio. Nel dettaglio sono oltre 1,5 milioni le conversazioni registrate in rete e direttamente riferibili alla vicenda, con un volume di interazioni totali superiore ai 20 milioni. (ilmessaggero.it)

Fedez si scusa per i testi omofobi, poi attacca la Lega

Fedez, bufera sui testi omofobi delle sue canzoni: la replica Dopo il caso del Primo Maggio, Fedez è nel mirino della Lega per alcuni testi "omofobi" delle sue canzoni: la replica del rapper. Dopo le polemiche di Fedez, che ha attaccato la Lega sul palco del Primo Maggio accusandola di omofobia, nelle ultime ore sui social network l’attenzione si è spostata sui testi delle canzoni cantate alcuni anni fa dallo stesso rapper. (Virgilio Notizie)

Dalle sue Instagram stories Fedez spiega alcuni passaggi di un suo testo preso di mira da alcuni leghisti che lo hanno accusato di aver espresso anche lui contenuti omofobi nelle sue canzoni: “non venite a darmi lezioni di coerenza”. (SoloDonna)

edez, al centro dell'attenzione mediatica dopo il suo intervento al concerto del Primo maggio, affida ai social un messaggio di scuse per i testi omofobi da lui scritti in passato. Certe cose oggi non le rifarei uguali». (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr