Da domani studenti di Messina in presenza

Da domani studenti di Messina in presenza
Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani INTERNO

A presentare l'istanza sono stati gli avvocati Armando Hyerace, Massimo Nicola Marchese e Aurelio Rundo Sotera.

Il Tar di Catania ha accolto l'istanza del comitato " Scuola in presenza" presieduto da Cesare Natoli sospendendo di fatto l'efficacia dell'ordinanza emanata dal sindaco di Messina Cateno De Luca con la quale aveva sospeso fino al 23 gennaio la didattica in presenza nelle scuole del territorio. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

La notizia riportata su altri media

- MESSINA, 13 GEN - Il Tar di Catania ha accolto l'istanza del comitato "Scuola in presenza" sospendendo l'efficacia dell'ordinanza del sindaco di Messina Cateno De Luca con la quale aveva sospeso fino al 23 gennaio la didattica in presenza nelle scuole di tutto il territorio. (Ansa)

Probabili ricadute sugli altri centri ancora in Dad, Nebrodi e Barcellona ad esempio. Il decreto del Tribunale amministrativo regionale (presidente Burzichelli) ha effetto immediato, perciò nel capoluogo si torna in classe già da domattina. (Tempo Stretto)

Il Tar di Catania ha accolto l’istanza del comitato «Scuola in presenza» sospendendo l’efficacia dell’ordinanza del sindaco di Messina Cateno De Luca con la quale aveva sospeso fino al 23 gennaio la didattica in presenza nelle scuole di tutto il territorio. (Giornale di Sicilia)

Scuola, Tar annulla ordinanza di De Luca sulla chiusura. «Non spetta ai Comuni». Ora si attende effetto domino

– Il Tar di Catania ha accolto l’istanza del comitato “Scuola in presenza” sospendendo l’efficacia dell’ordinanza del sindaco di Messina Cateno De Luca con la quale aveva sospeso fino al 23 gennaio la didattica in presenza nelle scuole di tutto il territorio. (Livesicilia.it)

Pubblicità. Il presidente del tribunale amministrativo regionale, Daniele Burzichelli, ha accolto il ricorso presentato dal Comitato scuola in presenza presieduto da Cesare Natoli. Per i ricorrenti inoltre il provvedimento amministrativo dei sindaci è illegittimo perchè la legge nazionale dispone la chiusura delle scuole solo in zone rosse o arancioni e previo parere dell’ASP (La Sicilia)

A pronunciarsi è stato il Tar di Catania che ha accolto la richiesta di alcuni genitori. Quella riguardante la chiusura delle scuole non è la prima ordinanza firmata da De Luca dall'inizio della pandemia che viene cassata dalla giustizia amministrativa per mancanza di competenza (MeridioNews - Edizione Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr