Nuovo ciclo e sostenibilità: Juve-Roma, linea comune e necessità, così tutto è cambiato

ilBianconero SPORT

Il solo Kean, partito e tornato, non basta e non basta nemmeno il progetto Under 23 per il momento.

Si riparte dai “giovani”, per due ragioni chiare e già raccontate: il club vuole riaprire un altro ciclo come quello che degli ultimi dieci anni, con 19 trofei in bacheca, ma serve uno zoccolo duro che cresca e si cementi insieme.

La Juventus, da questo punto di vista, deve migliorare.

Ma in un paio d'anni potrebbe portare giocatori da inserire in modo stabile e proficuo nella rosa

La seconda è che questo progetto deve essere più sostenibile dal punto di vista economico, vista la situazione economica del club, zavorrata dalla pesante crisi Covid. (ilBianconero)

Ne parlano anche altre testate

Perché da Torino farebbero partire volentieri Aaron Ramsey, un fantasma in bianconero e invece sempre in campo col suo Galles. Nel quale, storicamente, i bianconeri non sono mai stati troppo attivi, ma adesso le cose potrebbero cambiare. (TUTTO mercato WEB)

Non la sola, ma larisulta certamente la più penalizzata dal caos Sudamerica. Una delle accuse, non infondate, alla(lasciamo perdere Ceferin difensore della democrazia) era che aggiungeva troppo calcio al calcio. (Calciomercato.com)

Così come li aspetta magari anche mister Allegri, chiamato dalla società bianconera per aprire un nuovo ciclo vincente. LEGGI ANCHE—> Calciomercato Juventus, assalto a gennaio: la chiave è De Ligt. LEGGI ANCHE—> Calciomercato Juventus, il grande rifiuto: ha detto no ad Agnelli due volte. (JuveLive)

Lo svedese piace ad Atalanta e Tottenham, ma potrebbe anche rientrare nell’operazione Vlahovic con la Fiorentina Calciomercato Juve: chi sono i calciatori in uscita a gennaio dal club bianconero. (Juventus News 24)

Bisognerà capire ad esempio se la Juventus vorrà puntare o meno su giocatori come Kulusevski. Quindi si è parlato di Kulusevski come possibile pedina di scambio in affari con Fiorentina (per Vlahovic) e con Atalanta (Muriel) (JuveLive)

Mentre per gli altri due si parla di cifre molto alte: il prezzo fissato per il francese classe 2000 secondo Marca è di 60 milioni, mentre per Pogba, a prescindere dal costo altissimo, i tifosi sognano un ritorno Sicuramente il reparto di centrocampo è quello dove servono più rinforzi in casa bianconera e la dirigenza della Juventus è pronta ad intervenire sul mercato. (SpazioJ)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr