Green Pass, assalto a sede Cgil: neofascisti rubano tessera di Luciano Lama e fregio in marmo all'ingresso. Prima distruggono tutto

Repubblica Roma INTERNO

Prima distruggono tutto di Luca Monaco. Come fosse un bottino di guerra: la bandiera strappata al reggimento nemico

Green Pass, assalto a sede Cgil: neofascisti rubano tessera di Luciano Lama e fregio in marmo all'ingresso.

(Repubblica Roma)

Ne parlano anche altri media

Correttamente il Segretario Generale della CGIL, Maurizio Landini ha dichiarato : “L’assalto alla sede della Cgil nazionale è un atto di squadrismo fascista. Una dimostrazione di arroganza e di forza per mettere a tacere i Corpi Intermedi dello Stato ed indirettamente intimorire le forze politiche democratiche. (Maria Luisa Saponara)

Ma questi vigliacchi non ci fanno paura: noi siamo di più e siamo più forti di chi vorrebbe resuscitare un passato che la storia ha già sconfitto. I fascisti, a cinque giorni dalle devastazioni all’interno della sede romana della CGIL, hanno compiuto un’altra ignobile e intollerabile provocazione a danno del sindacato dei lavoratori. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Diritto che ormai ci viene negato nei fatti perché ogni manifestazione No Green Pass è volutamente infiltrata. Un copione recitato bene, e adesso si da la colpa ai no green pass“ (Italia Sera)

Il fascismo sa sempre di se stesso: di violenza, di intimidazione. È ora che i fascisti sappiano che c’è una barriera, civile, pacifica, democratica e indistruttibile, di istituzioni e cittadini insieme, di società e di individui che li riconosce per quello che sono: una minaccia alla pace e al benessere della collettività. (Next Stop Reggio)

Non è possibile che si metta a rischio il lavoro svolto fino a ora Oramai è chiaro che in ogni occasione estremisti dell’estrema destra prendano la palla al balzo per mettere in pericolo l’ordine pubblico. (CityNow)

“Le organizzazioni neofasciste che hanno organizzato l’assalto – ribadiscono i partecipanti – devono essere sciolte” Sindacalisti, lavoratori, numerosi esponenti politici locali – in prima fila il sindaco Beppe Sala – e parlamentari stanno partecipando al presidio davanti alla Camera del Lavoro di Milano dopo l’assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil di Roma. (Radio Lombardia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr