L'Italia verso il giallo, una sola Regione in rosso: come cambiano le regole per gli spostamenti - il Dolomiti

L'Italia verso il giallo, una sola Regione in rosso: come cambiano le regole per gli spostamenti - il Dolomiti
il Dolomiti INTERNO

Con le vaccinazioni in aumento e la circolazione del virus che per il momento sembrerebbe sotto controllo l’Italia si prepara gradualmente a riaprire.

Da domani, lunedì 3 maggio, entra in vigore la nuova ordinanza firmata dal ministro alla Salute Roberto Speranza che posiziona un’unica regione in zona rossa: la Valle d’Aosta.

Le certificazioni verdi Covid-19 anche dette “green pass”, sono certificazioni che attestano la sussistenza di condizioni personali che consentono gli spostamenti sul territorio nazionale

In questo senso con l’ultimo decreto, dal 26 aprile, sono stati ammessi gli spostamenti fra regioni gialle. (il Dolomiti)

Su altre fonti

Migliora la situazione in Sardegna che lascia la zona rossa e passa ad arancione assieme a Sicilia, Puglia e Basilicata e Calabria. Ecco alcune delle novità introdotte con il decreto Riaperture:. Spostarsi tra le Regioni gialle, anche attraversando territori rossi o arancioni, sarà libero. (Sputnik Italia)

La scuola è in presenza fino alla terza media. Si potrà praticare sport all'aperto, non solo individuale (la Repubblica)

Zona gialla: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto, province autonome di Bolzano e di Trento. SPOSTAMENTI - Misure meno restrittive e meno vincoli nella zona gialla, già a partire dal 26 aprile. (Adnkronos)

Il report vaccini del 5 maggio: i dati regione per regione

Gran parte d’Italia resta zona gialla, con poche variazioni nei colori delle Regioni a partire da domani, lunedì 3 maggio. Non si registrano altre variazioni, con Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia che restano in arancione e tutte le altre Regioni che sono invece in zona gialla. (Fanpage.it)

Chi è in zona rossa, zona arancione e zona gialla. Quasi tutta l'Italia è in zona gialla, ma ci sono alcune Regioni che si trovano ancora in zona arancione o zona rossa. (Fanpage.it)

Marche, Veneto e Lombardia sono le Regioni che hanno somministrato di più in base alle dosi ricevute. Sono 21.615.054 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Italia. Secondo il report vaccini del Ministero della Salute, al 5 maggio sono 21.615.054 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate fino ad ora, pari all’87,2% delle 24.779.590 ricevute. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr